Il direttore Freccero: “Giovanni Ciacci è stato cacciato da Detto Fatto per una condanna”, ma lui smentisce

Giovanni Ciacci sorridente vestito di nero

Carlo Freccero, direttore di Rai Due, ha svelato che il motivo dietro l’allontanamento di Giovanni Ciacci dal programma “Detto Fatto”. Ed è una questione molto delicata che riguarda la vita privata del celebre costumista. Ecco cosa è successo.

Freccero: “Ciacci è stato condannato”, ma lui smentisce

Gli animi si fanno tesi in casa Rai, con la questione dell’allontanamento del costumista Ciacci dal programma “Detto Fatto” che tiene ancora banco. Carlo Freccero, direttore della seconda rete della Rai, ha svelato il mistero: “Ciacci è stato cacciato poichè ha subito una condanna”. Condanna che sarebbe figlia proprio di un’azione legale della Rai nei suoi confronti. Da qui l’impossibilità di continuare il sodalizio lavorativo.

A stretto giro, raccolta da “Il fatto quotidiano” come quella di Freccero, arriva la risposta di Ciacci. Il costumista accusa il direttore di Rai Due di aver detto una menzogna, ed annuncia che procederà per vie legali. Freccero ha inoltre aggiunto che Ciacci avrebbe dato le sue spontanee dimissioni dopo la condanna. Ciacci ha inoltre manifestato la sua volontà di portare in tribunale Freccero, anche sui social. (Continua dopo il post).

Giovanni Ciacci: “Non c’è nessuna condanna”

“Non ho ricevuto nessuna condanna”, ribatte Ciacci. Il costumista rivela che vi è sì un procedimento legale in corso tra lui e la Rai, che dura da 5 anni, ma che “si trova al primo grado”. Ciacci continua: “Sono innocente sino al terzo grado di dibattimento e Freccero dovrebbe saperlo”. I due non ci vanno molto per il sottile.

Ma cosa è successo tra la Rai e Giovanni Ciacci? Il mistero è svelato dallo stesso costumista. “Presi un vestito della Rai di Napoli e senza bolla lo portai alla mostra di Gattinoni sulla televisione”, dichiara Ciacci. Per tale motivo Ciacci è stato accusato di ricettazione. “Tutta una farsa” accusa il costumista, che ricorda come inoltre “la Rai fosse sponsor di quella mostra sulla televisione”.

Poi Ciacci parte all’attacco di Freccero:“Questo processo va avanti da 5 anni, sarà costato ai contribuenti tantissimo”. Il costumista accusa Freccero di sperperare denaro pubblico, pagato tramite canone, per risolvere beghe personali. Infatti conclude nell’intervista: “Forse il vero motivo è un altro”.

Giovanni Ciacci: “Detto Fatto stava affondando”

La verità, rivela Ciacci è che il motivo del suo abbandono di “Detto Fatto” è dovuto al declino che stava subendo il programma. “Andata via Caterina Balivo era finito tutto”, continua il costumista che era stato voluto in trasmissione proprio dalla presentatrice napoletana. Ciacci lascia inoltre trapelare che ci sarebbe un problema di contenzioso con Viale Mazzini: “Nessuno me lo ha mai chiesto”. E poi continua “Ho fatto ballando con le stelle e Detto Fatto, se non ci sarà condanna io cosa dovrei dire?”.

E sul rapporto con la nuova conduttrice di “Detto Fatto” ha rivelato: “Non ho mai detto di essermi trovato male con lei”. Ma poi attacca: “Io sono una spalla della conduttrice” e ancora “Ripeto è finito tutto con Caterina Balivo”.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!