Barbara D’Urso ribatte a Giletti sul Prati gate: “Sfrutta il nostro lavoro”

Barbara D'Urso

Barbara D’Urso risponde alla frecciata di Massimo Giletti

Ascolti in risalita per Live – Non è la D’urso. Lo si sapeva: confermare i risultati della stagione passata sarebbe stato davvero difficile, vista la concorrenza, e, infatti, la prima puntata non è andata benissimo a Barbara D’Urso (11,08% di share), ma la seconda è andata meglio, attestatasi alla 14.88%.

Mentre Massimo Giletti debuttava, in gran parte dedicandosi a Pamela Prati, la conduttrice napoletana ospitava uno dei politici più discussi e chiacchierati: l’ex leader della lega Matteo Salvini. La padrona di casa Barbara D’Urso si dice molto soddisfatta dei risultati raggiunti: la domenica sera storicamente è la serata più complicata. Ottenere il 15% equivale al 20% in un’altra serata, dichiara all’agenzia Adnkronos.

Prati gate

In contemporanea, il talk di La7 affrontava il Prati gate e Giletti in diretta si è apertamente scagliato contro chi, a detta sua, ha strumentalizzato la vicenda, evidentemente, al tornaconto personale.

Questa vicenda, se fosse stata trattata in modo serio, perché chi è sotto testata giornalistica e si vanta di essere tale deve esserlo, avrebbe trovato – secondo l’ex professionista Rai – un plico di documenti che forse avrebbero aperto gli occhi a chi discuteva dell’argomento. Egli continuava ribadendo come sia un dovere di chi fa televisione poggiare su valori forti: morale, deontologia.

Barbara D’Urso difende il proprio operato

Si poteva – continuava Massimo – indagare sul passato delle ex agenti Pamela Perricciolo ed Eliana Michelazzo, rilevando così che le due avevano già provato con altre celebrità di creare, come lo definisce lui, il nulla per guadagnarci. Anche se non menzionava espressamente Barbara D’Urso, era chiaro che stava parlando di lei.

E alla collega devono aver fischiato le orecchie. Prima si complimenta con lui, svolge benissimo la sua professione. Ognuno segue i propri tempi e del resto – professa – tutto quanto raccontato:

“Nasce dall’inchiesta dei miei giornalisti”

Sono loro, puntualizza Barbara D’urso, che scavando hanno portato la Michelazzo a confessare. L’inchiesta portata avanti ha messo in luce dettagli oscuri e le decine di persone coinvolte a propria insaputa nella vicenda, da Albano Carrisi a mister Svizzera spacciato per Simone coppi, fino al bambino che doveva interpretare Sebastian Caltagirone.

A sua volta la madre, ospitata nel salotto di Live, ha scoperto la verità sul suo piccolino attraverso i servizi mandati in onda. Carmelita ritiene la storia conclusa: spetterà ai giudici stabilire le varie responsabilità. Il confronto a distanza tra lei e Giletti avrà degli strascichi? Si accettano scommesse.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!