Camila Raznovich shock: “Quando avevo dieci anni sono stata scelta per un esperimento traumatizzante”

Camila Raznovich ha parlato della sua infanzia, in occasione della ripubblicazione del suo successo letterario “Lo rifarei!”. La Raznovich ha parlato dell’esperimento a cui è stata sottoposta, con la complicità dei genitori.

Camila Raznovich: “Piangevo tutte le notti”

Più di 13 anni fa la Raznovich ha pubblicato, con la casa editrice Baldini Castoldi, dal nome “Lo rifarei!”. Nel libro la conduttrice raccontava della sua infanzia, decisamente alternativa. La Raznovich è figlia di due seguaci di Osho, ed ha trascorso i primi anni d’infanzia tra Milano, Londra e l’India, al seguito di mamma e papà alla ricerca degli insegnamenti di Osho.

Ma allora la Raznovich scrisse che la sua infanzia fu divertente ed aveva anche ringraziato i genitori per averla indotta ai principi di Osho ed ai viaggi. “Allora ero più giovane e non riuscivo ad inquadrare la vicenda nella maniera giusta”, dice Camila.

Già perchè la Raznovich ha parlato di recente di un esperimento a cui è stata sottoposta in quegli anni frenetici. Racconta: “Ero in quinta elementare e venni scelta per questo esperimento, che si tenne in un regime militare nella campagne inglesi”. Continua la Raznovich: “Trecento bambini vissero con nove adulti per quattro mesi, questo era il rapporto numerico per vedere se i primi potessero influenzare i secondi”.

Nella prima versione del libro la Raznovich scrisse che l’esperienza fu divertente. Oggi ha cambiato idea, parlando con i suoi ex compagni di esperimento. “Mi hanno ricordato che piangevo tutte le notti”, racconta Camila, che aveva completamente rimosso questo evento. (Continua dopo il post).

Ma cosa ha fatto cambiare idea alla Raznovich? Senza dubbio gli eventi accaduti nella sua vita, dalla pubblicazione della prima versione del libro ad oggi. In particolar modo la nascita delle due sue figlie, Viola e Sole. Spiega Camila: “Oggi, da mamma, dico che non sottoporrei le miei figlie a queste esperienze”, sentenzia la conduttrice. Piuttosto le farei “vivere la loro infanzia”, in maniera tranquilla e senza traumi.

Camila Raznovich: con la tv è rinata

Oggi Camila è un’apprezzatissima conduttrice televisiva di casa Rai, con i programmi “Il borgo dei borghi” e “Il Kilimangiaro”. Ha iniziato la sua carriera, giovanissima, nelle file di Mtv Italia. Ma è stato con il programma di approfondimento “Amore Criminale“, su Rai Tre, che ha conquistato il grande pubblico. La sua capacità di raccontare, con tatto e delicatezza, tempi così delicati hanno decretato la Raznovich tra le più brave presentatrici della tv.

La Raznovich ha anche una rubrica giornalistica sul “Corriere della Sera”, dal nome “Il mondo di Camila”, dedicata alla cultura ed al tempo libero. Come abbiamo accennato ha due figlie, avute dall’ex compagno, l’architetto Eugenio Campari. Oggi ha ritrovato l’amore con l’imprenditore francese Loic Fleury.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!
Mario Cassese: