‘Ne ho sofferto per 30 anni…’: anticipazioni Verissimo. Da Silvia Toffanin il dramma di Paola Perego (Foto)

Silvia Toffanin

Paola Perego ospite a Verissimo

Oggi pomeriggio su Canale 5 va in onda un nuovo appuntamento di Verissimo, il rotocalco condotto da Silvia Toffanin. Fra i vari ospiti in studio troveremo anche Paola Perego, raccontandoci tra vita privata, lavoro, progetti futuri e svelando qualcosa che si porta dietro da circa 30 anni.

In pratica la conduttrice Rai soffre di attacchi di panico da quando era una ragazzina, 16 anni. Una volta arrivati non sono mai andati via e la donna è stata costretta a conviverci per molto tempo. Ora ha scritto un libro dove parla delle sue paure e dando consigli a coloro che ci soffrono come lei. (Continua dopo la foto)

La conduttrice Rai soffre di attacchi di panico

Intervistata da Silvia Toffanin nel salotto televisivo di Verissimo, Paola Perego che mesi fa ha condotto Non Disturbare, ha dichiarato questo:

“Il primo attacco di panico non lo scordi mai. Io avevo sedici anni, ero in macchina, mentre tornavo dal cinema e mi mancava l’aria. In generale, quando mi arrivavano le crisi scrivevo molto, così ora ho deciso di raccogliere i miei diari e di scrivere questo libro per raccontare la mia esperienza e far capire agli altri che se chiedi aiuto è molto più facile guarire“.

La moglie degli agenti dei vip Lucio Presta ha continuato in questa maniera:

“Chi ha gli attacchi di panico si sente debole, pensa che gli altri siano tutti più forti e si vergogna a dirlo. Ne ho sofferto per una trentina d’anni, quasi tutta la vita, tant’è che sto scrivendo un libro sull’argomento”.

La grande delusione di Paola Perego

Per quanto riguarda il lavoro, Paola Perego è rimasta particolarmente delusa dalla chiusura da parte dei vertici di Viale Mazzini del suo programma del 2017, Parliamone il sabato. Allora venne sollevato un polverone mediatico per via delle donne dell’Est.

“La cosa che più mi ha fatto male è stata quando mi hanno accusato ingiustamente di essere sessista e mi hanno chiuso il programma che conducevo. Da sempre porto avanti battaglie a favore delle donne e questa cosa mi ha ferito profondamente. Sentivo il giudizio della gente per strada e mi sono quasi ritrovata ad avere paura di uscire di casa: un’esperienza bruttissima”.

ha confidato l’ex conduttrice de La Talpa.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!