Bye bye fianchi larghi: tornare ad essere snelle si può!

Diciamo addio per sempre ai fianchi larghi!

fianchi larghi
come ridurre i fianchi larghi

Da anni lottate contro i vostri fianchi larghi e state cercando una soluzione per tornare in forma una volta per tutte?

I chili di troppo sono da sempre la tortura numero uno delle donne, soprattutto di quelle donne che amano abbandonarsi ai piaceri del cibo, in particolare nelle stagioni fredde e che poi, quando arriva il momento della prova costume, iniziano a mangiarsi le mani e ad intraprendere regimi alimentari ferrei!

Vediamo quindi insieme quali consigli è opportuno seguire per snellire i fianchi!

  • A colazione mangiate uno yogurt magro alla frutta, bello fresco, e aggiungeteci dei cereali integrali o dei fiocchi di avena, o anche un caffè con due fette biscottate integrali.
  • A pranzo rimanete leggere, non negatevi un primo piatto, ma prediligete i cibi freschi e a basso contenuto calorico.
  • A cena lanciatevi sulle insalatone, o sulle verdure cotte a vapore o lessate, accompagnate da un formaggio magro o, se preferite andare sulla carne, prediligete delle fettine di pollo o di tacchino magro!

L’alimentazione è sicuramente il primo aspetto da rivedere quando si decide di perdere peso e ridurre la circonferenza dei propri fianchi larghi ed è importante evitare le diete lampo, perché sono quelle che vi daranno sì dei risultati nell’immediato, ma non appena riprenderete a mangiare in modo meno regolare, rischierete di riprendere tutto il peso perso e i vostri sforzi, di conseguenza, non saranno serviti a niente!

Passeggiare e correre sono gli altri rimedi ideali per perdere peso, soprattutto nei fianchi, poiché vengono stimolati tutti i muscoli quasi in egual misura!

Insomma donne, se volete snellire i vostri fianchi larghi iniziate eliminando tutte quelle deliziose cibarie ad alto contenuto calorico! Questa scelta vi fa soffrire? Solo a pensarci vi sentite tristi e depresse? Comprensibile sensazione, ma come dice il motto: “se belle si vuole apparire, un poco bisogna soffrire”!

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!