Nadia Toffa, resa nota l’eredità che la giornalista ha lasciato a tutti: l’annuncio prima de Le Iene Show

Oggi è un mese dalla morte di Nadia Toffa

Ripartono Le Iene Show ma senza Nadia Toffa

Questa sera, martedì 1 ottobre 2019, alle 21:20 su Italia 1 riparte la nuova edizione de Le Iene Show, la prima senza Nadia Toffa. E’ trascorso un mese e mezzo dalla sua morte e c’è ancora gente incredula per quello che è accaduto. Era il 13 agosto 2019 quando la giornalista bresciana veniva a mancare a causa di una neoplasia cerebrale.

Dopo alcuni giorni la famiglia della 40enne ha subito un’altra grave perdita. Purtroppo è morta anche la nonna, ossia la 97enne Maria Cocchi, non avrebbe retto al dolore per la perdita della nipote,ma la sua scomparsa è dovuta per una patologia. Notizia di poche ore fa è che stasera nello studio del programma di Parenti, oltre ad Alessia Marcuzzi e Nicola Savino, saranno presenti 100 iene per omaggiare Nadia.

Il lungo calvario della conduttrice de Le Iene Show

In questi due anni in molti si sono avvicinate a Nadia Toffa tramite social, in particolare persone che come lei stava vivendo lo stesso calvario del tumore. Infatti quando la mattina del 13 agosto scorso è stata resa nota la notizia del decesso della giornalista, in molti increduli si sono precipitati su Instagram, Facebook e Twitter per scrivere dei commenti di cordoglio.

Era il dicembre di un paio d’anni fa quando la bresciana ebbe un malore improvviso, mentre si trovava nella hall di un hotel di Trieste. Dopo il trasferimento nell’ospedale San Raffaele di Milano, la 40enne venne a conoscenza di avere un cancro al cervello e decise di rendere partecipi della sua battaglia un po’ tutti. La donna si è sottoposta a due interventi chirurgici e varie sedute di radio e chemioterapia, ma purtroppo non sono serviti a debellare il male. Dopo aver detto a tutti del suo calvario, sugli profili social della Toffa sono giunte centinaia di critiche da parte degli haters.

L’eredità della iena

“Ovviamente il cancro è una sfiga, ma che ho saputo trasformare in un dono per quel che riguarda la forza che ha saputo tirarmi fuori”,

questa è una delle dichiarazioni scritte da Nadia Toffa che aveva fatto arrabbiare i cosiddetti leoni da tastiera.

“Ciao carissimi amici, finalmente ci siamo liberati dei primi 40 anni… ricchi di emozioni anche grazie a voi, ma le emozioni certo non finiscono qui. Affronto le mie difficoltà ogni giorno con il sostegno della mia famiglia e degli amici”,

è questa l’eredità che la conduttrice de Le Iene Show ha lasciato a tutti noi. La giornalista bresciana ha scritto anche un libro, uscito in tutte le edicole esattamente un anno fa, ‘Fiorire d’inverno’, che per la 40enne è un vero inno alla vita e alla lotta:

“Vorrei dire alle persone che ci guardano da casa di non mollare mai, perché non sono sole”.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!
Calogero Latino: Non c’è niente di speciale nella scrittura. Devi solo sederti davanti alla macchina da scrivere e metterti a sanguinare. (Ernest Hemingway)