Celiachia: come riconoscerla?

I sintomi allarmanti della celiachia.

sintomi celiachia
celiachia sintomi

Come ci si sente quando si scopre di essere caduti nella rete della celiachia?

Va detto, scoprire di essere celiaci non è mai bello, ma quando lo si scopre è fondamentale rivoluzionare completamente la propria dieta e adattarla alle proprie nuove esigenze.

I sintomi più rilevanti si verificano nei bambini, mentre gli adulti tendono a riscontrarsi in modo più sfumato e meno immediato.

Vediamo adesso insieme quelli che sono i chiari sintomi della celiachia:

  • Primi fra tutti vi sono gli episodi di diarrea, una colorazione chiara delle feci, aventi cattivo odore e tendenzialmente un aspetto oleoso.
  • Episodi di diarrea molto frequenti e soprattutto molto dolorosi, che non si possono ricondurre a un episodio isolato.
  • Mal di pancia diffuso molto forte.
  • Episodi costanti di vomito.
  • Rallentamento o arresto della crescita, nei bambini.
  • Consistente perdita di peso nel giro di poco tempo.
  • Viso tirato e pallido.
  • Magrezza eccessiva.
  • Pancia molto gonfia, dura e piuttosto tesa.
  • Crisi di pianto, suscettibilità e irritabilità frequente.

Quelli appena elencati sono sintomi che si verificano per lo più nei bambini, mentre per quanto riguarda gli adulti si possono verificare patologie quali la Sindrome del colon irritabile o il Morbo di Crohn.

In alcuni casi la celiachia può rimanere silente per anni, con il rischio che si manifesti però in modo accentuato in futuro, motivo per il quale si consiglia sempre di sottoporsi a controlli periodici.

Per riconoscere la celiachia occorre osservare episodi di carenza di ferro, stomatiti e infezioni ricorrenti alla bocca, stanchezza continua, gambe e palpebre gonfie, piccoli sanguinamenti, dermatiti e malattie generali della pelle.

Insomma, non sottovalutate i sintomi, perché a lungo andare il problema rischia di peggiorare!

Se vedete che iniziano a comparire dei sintomi, anche se l’ultima volta che siete andati dal medico andava tutto bene, non fatevi problemi a prenotare un’ulteriore visita!

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!