Robert De Niro ex dipendente gli fa causa per discriminazione e molestie

Robert De Niro
Robert De Niro

A causa di un’accusa di molestie sessuali l’attore Robert De Niro è stato citato in giudizio, ecco la verità

Sta passando qualche brutto momento l’attore Robert De Niro. Un dipendente ha accusato di essere stato molestato e di aver ricevuto delle discriminazioni. Ad accusare il premio Oscar è stata Graham Chase Robinson.

La donna gli ha detto di aver creato un ambiente di lavoro non favorevole alle donne. Pare che l’attore abbia anche usato un linguaggio sessista e anche spregevole verso le donne. Le parole proferite dalla donna nella denuncia sono molto precise, e rivela esattamente ciò che l’attore ha fatto. Ma cosa ha detto la donna? E che cosa ha rivelato nelle sue accuse?

Una ex dipendente accusa Robert De Niro di essere un sessista

Ecco le parole pronunciate dalla donna che ha sporto la denuncia:

Robert De Niro è rimasto aggrappato alle vecchie tradizioni e non accetta l’idea che gli uomini dovrebbero trattare le donne come uguali”.

Nella sua denuncia parla anche della signora Robinson e afferma che lei non  si rende conto che è una violazione della legge fare della discriminazione di genere sul posto di lavoro. A dare notizia più dettagliate sul caso è il sito di gossip TMZ. Pare che l’attore, da come testimonia l’ex dipendente, le parlava in modo duro e offendendola. Fra i termini  usati nei suoi confronti anche “put*ana” o “mocciosa”. Un modo di fare particolarmente inappropriato, dunque, assolutamente da condannare.

L’attore spesso era ubriaco e reagiva con violenza

L’ex dipendente nelle sue affermazioni ha anche detto che spesso l’attore era anche ubriaco. Le sue reazioni in quei momenti erano davvero offensive, ma faceva anche altre cose peggiori. Ad esempio, permetteva ai suoi amici di darle schiaffi nel sedere, un affronto assurdo e inconcepibile.

La vicenda è dunque molto seria e grave e darà del filo da torcere a Robert De Niro. davvero spinosa che avrà logicamente sviluppi a breve. Per sapere come andrà a finire bisogna attendere gli sviluppi della vicenda e capire come agiranno le autorità competenti.

Questa è la seconda causa in cui sono coinvolti l’ex dipendente e l’attore– Nella prima causa De Niro aveva chiesto alla donna un risarcimento di 6 milioni di danni per aver rubato soldi alla società con un’appropriazione indebita. Inoltre, la accusava di aver guardato Netflix mentre era al lavoro. Cosa accadrà? Staremo a vedere!

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!