Il inguaggio segreto del gatto

Il linguaggio dei gatti

Benchè il gatto sian un animale domestico spesso ha una sua vita sociale al di fuori della casa del padrone e vive un’indipendenza molto spiccata arrivando talvolta a formare delle colonie feline molto grandi con un’organizzazione articolata e complessa.
Miagolii, fusa, movimenti fluenti e leggeri come una piuma, arrotolamenti, graffi e sono le molteplici forme di comunicazione che adottano i nostri amatissimi gatti nei confronti di altri gatti ma anche dell’uomo.

Come può fare dunque un padrone a interpretare i desideri del proprio amico a 4 zampe per non deluderlo e avere un rapporto di stima e amicizia?
Il vocabolario del gatto è molto articolato, ricco di sfumature e toni che possono differire notevolmente da un micio all’altro se si pensa che questi stupendi felini riescano ad emettere quasi un centinaio di suoni diversi tra loro.

Per farsi seguire dal suo amico a 2 zampe il gatto emette un trillo simile a quello della mamma gatta che chiama i suoi piccini. Per chiedere la pappa invece miagola con un tono che può essere dolce e monotono oppure pietoso e ansioso se il cibo proprio non arriva.
Se invece il gatto è irritato o arrabbiato emette un suono prolungato con una potenza che aumenta e diminusice velocemente, geme, ringhia e urla; se è spaventanto di solito non miagola ma si nasconde in un luogo che ritiene sicuro; se si sente in trappola il miagolio è un suono gutturale molto profondo.

Se è nervoso perchè qualcosa lo disturba irrigidisce il corpo, porta le orecchie all’indietro, tende i baffi e muove velocemente e ritmicamente la cosa. In questa situazione il vostro amato può anche esplodere con un gesto di rabbia graffiando.
Se invece è spaventato rizza il pelo e la coda.

Numerosi sono anche i gesti che esprimono affetto e amicizia come quello di sfregare il muso che è anche il gesto tipico con cui i gatti si salutano tra loro, ma può anche significare gelosia verso il padrone.
Se la coda è alzata il gatto è felice; il gesto di socchiudere gli occhi mentre viene accarezzato indica invece fiducia e stima nei confronti del padrone.
La felicità e l’amicizia viene espressa poi in altri modi come quello di leccare o di muovere le zampe anteriori come se si stesse impastando qualcosa e naturalmente fare le fusa.
E’ molto facile comprendere che il gatto è contento quando gioca con una palla o un gomitolo di cotone.

Tutti i gatti sono comunque speciali per il loro padrone e riescono a comunicare anche solo con lo sguardo.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!
Articolo precedenteSapore di sale… Maldon
Articolo successivoFrittata pollo e asparagi
Blogger, articolista ed esperta SEO con la passione per l'astrologia e il benessere. Si diletta scrivendo articoli sull'oroscopo, sui viaggi, sulle terapie naturali come la cristalloterapia e le erbe officinali. Ama la montagna e gli animali. Divoratrice instancabile di libri.