Ambra Angiolini torna nelle sale con la sua pericolosa banda di “Brave ragazze”

“Brave ragazze”, film di Micaela Andreozzi, è stato accolto positivamente dalla critica e uscirà il 10 ottobre in tutte le sale. Sugli scudi l’interpretazione di Ambra Angiolini che torna nelle sale dopo quasi due anni di assenza.

Nella Gaeta degli anni ’80 una banda insolita

Quattro donne, nella calda Gaeta degli anni ’80, provano a cambiare il corso della loro vita diventando rapinatrici. L’idea di Caterina è questa: qualsiasi crimine commetteranno lo faranno travestiti da uomini. Ognuna di loro ha un compito in questa banda: Anna seduce il poliziotto che investiga sul caso, Maria nasconde i soldi e Chicca trova le pistole. Dopo il successo del primo colpo però, le brave ragazze ci prendono gusto: la banda si rafforza ed entrano in gioco sentimenti diversi dal semplice voler arricchirsi. Bene morale, giustizia, vendetta tutta al femminile, le accompagneranno nella loro ascesa nel mondo criminale.

Il film diretto da Micaela Andreozzi e prodotto da Vision Distribution, prende spunto da una storia realmente accaduta in Francia, dove una banda di rapinatrici travestite da uomini, metteva a segno colpi nella zona intorno ad Avignone, sul finire degli anni ’80. Il film ricorda molto le vicende delle protagonista del famosissimo cartone animato di quegli anni “Occhi di gatto”. Un cast di tutto rispetto si cimenta in qualcosa che in Italia raramente si era visto. Oltre ad Ambra Angiolini, Serena Rossi, Ilenia Pastorelli e Silvia D’Amico, troviamo quote azzurre di tutto rispetto come Luca Argentero e Max Tortora. 

Serena Rossi, dopo il grande successo de “Io sono Mia”, dove vestiva i panni di Mia Martina per Rai Uno, torna sul grande schermo, con un ruolo di super protagonista. Nei panni di Maria, timida e religiosissima corista di Chiesa, si scontrerà spesso nel film con la sua morale cattolica. Ilenia Pastorelli e Silvia D’Amico, interpretano due sorelle rimaste orfane Chicca e Caterina, le braccia della banda.

Ad Ambra, nel ruolo della bella Anna, deve fare i conti con la invadente mamma, interpretata da Stefania Sandrelli. A lei il compito di sedurre il bel commissario Giovanni Morandi, ossia Luca Argentero. Nei panni della vice di Argentero troviamo proprio la regista del film Micaela Andreozzi e, un piccolo cameo anche per Max Tortora, nel ruolo di Don Backy. (Continua dopo il post).

Ambra Angiolini torna sul grande schermo

Ambra, torna al cinema dopo “Terapie di coppia per amanti” del 2017, dopo il successo di “Saturno Contro”, “Immaturi” e “Anche se amore non si vede”. L’attrice si era presa una pausa dal grande schermo, ma non ha potuto sottrarsi all’opportunità  di lavorare a questo progetto che l’ha stregata sin dall’inizio.

Interpreto Anna, una donna informale per il periodo che viene raccontato. Ha deciso di vivere la vita come viene senza essere legata a stereotipi. Non cerca per forza il lieto fine ma è radicata nella quotidianità. Poi sbaglia e il film lo rimarca: si possono raccontare fatti negativi con intenti positivi.

L’attrice romana è stata elogiata per l’interpretazione in “Brave Ragazze”, che si è aggiudicato il Filming Italy Best Movie Award. Continua la Angiolini:

Penso che questo sia un film per tutti. Rappresenta la buona educazione, che dovremmo recuperare. perchè raccontiamo un fatto scomodo in un modo così bello che puoi andare al cinema con i tuoi figli, con il tuo compagno o la tua compagna, da solo…e va ugualmente bene

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!
Mario Cassese: