Per le donne di Scampia, arriva il corso di autodifesa con i City Angels

Domenica 16 novembre arriveranno nel quartiere di Scampia, Napoli, i City Angels per un corso gratuito rivolto alle donne di una delle zone maggiormente conosciute nel nostro Paese per la presenza di criminalità organizzata. Ma Scampia e i suoi cittadini non sono solo questo. Quel piccolo mondo è fatto anche di donne, uomini, bambini che vogliono e cercano il loro riscatto, che vogliono cambiare quella realtà che non li rappresenta.

Mario Furlan, fondatore dei City Angels, associazione dei volontari di strada d’emergenza al servizio del cittadino, afferma:

Ovunque, ma soprattutto a Napoli, le donne rappresentano la parte più sensibile e reattiva della società, quella che più si impegna per cambiare le cose”.

L’evento viene organizzato dall’ente Sport Nazionale nell’ambito delle iniziative di “Sport contro il sistema delle mafie” e si svolgerà in via Luigi Compagnone 27, nel campo sportivo sottratto alla camorra e assegnato dal Municipio otto di Napoli al Centro sportivo Fiamma.

Il 16 novembre, quindi, si terrà il corso gratuito di Wilding (autodifesa istintiva) per aiutare le donne del quartiere a difendere se stesse, la propria vita, il proprio diritto alla libertà.

Saranno presenti all’evento:

Fiorenzo Pesce, presidente di Sport Nazionale e organizzatore dell’evento;
Gianni Maddaloni, maestro di judo, che con la sua palestra a Scampia toglie i giovani dalla strada cercando, attraverso l’amore per lo sport, di mostrare un mondo che non sia fatto solo di armi, droga, criminalità. Maddaloni, padre della medaglia d’oro di judo Pino Maddaloni, è stato interpretato dall’attore Enzo Capuano nella fiction di Rai1 “L’oro di Scampia”;
Don Aniello Manganiello, prete di strada noto come “il prete anticamorra”, già parroco di Scampia, autore del libro “Gesù è più forte della camorra”.

Il Wilding si basa sul risveglio del proprio istinto di difesa senza dover ricorrere a tecniche o mosse particolari.

L’auspicio è che questa iniziativa serva a sensibilizzare i cittadini di Scampia e di Napoli sull’importanza di aprire una sezione dei City Angels nella loro città  –  spiega l’organizzazione – esistono centri in diciotto città italiane, anche in Svizzera, ma non ancora a Napoli“.

L’evento è inoltre rivolto non solo alle donne, ma a tutti quei cittadini che non hanno la forza fisica di difendersi. A tutti coloro che questo mondo vorrebbero cambiarlo, che credono ancora che qualcosa possa accadere in quel territorio troppo spesso ricordato solo per la presenza della criminalità organizzata, ma, come detto sopra, Napoli, Scampia, non è e non sarà mai solo questo.

 

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!