‘Una non sarebbe bastata…’: Nadia Toffa, emerge la verità da parte di una sua cara amica e collega

Oggi è un mese dalla morte di Nadia Toffa

Nuove rivelazioni su Nadia Toffa

Un paio di settimane fa su Italia 1 è ripartita una nuova stagione de Le Iene Show, la prima senza Nadia Toffa che è venuta a mancare lo scorso 13 agosto. Dopo che Davide Parenti ha mostrato un video inedito sulla giornalista bresciana, ora sono emerse delle dichiarazioni di una cara amica e collega della 40enne.

Il relao de Le Iene Show a Nadia Toffa

Nonostante Nadia Toffa non ci sia più, il suo sorriso e grinta è rimasta sempre nel cuore di tutti coloro che le volevano bene. La giornalista sin da ragazzina aveva un grande sogno, ovvero di far parte della grande famiglia de Le Iene. Sogno che si è avverato diventando una delle protagoniste assolute del programma di Italia 1.

Il suo grande carisma si è visto anche dopo la sua morte, infatti lo scorso 1 ottobre, in occasione della prima puntata de Le Iene Show 2019/2020 nello studio di Cologno Monzese erano presenti 101 iene per renderle omaggio. Gli attuali conduttori Alessia Marcuzzi e Nicola Savino, insieme ad inviati e altri presentatori si sono ritrovati tutti insieme per spendere delle parole per la compiante Nadia. Ma questo bellissimo momento è stato rovinato da alcune polemiche per l’assenza clamorosa di Ilary Blasi e Teo Mammuccari.

Le confessioni della iena Roberta Rei

E se nell’appuntamento del martedì ci sono la Marcuzzi e Savino, in quella del giovedì il padron Neri Parenti ha deciso di alternare tre iene donne e tre uomini. Le prime a debuttare alla conduzione sono state: Nina Palmieri, Veronica Ruggieri e Roberta Rei. E proprio quest’ultima, intervistata da Mattino 5 ha svelato la ragione di un trio al femminile.

“È DIFFICILE CONDURRE NEL SUO STUDIO E CE NE SONO VOLUTE TRE DI DONNE, PERCHÉ UNA NON SAREBBE BASTATA”,

ha confessato la bella napoletana dicendo anche di essere stata una grande amica di Nadia Toffa. In pratica quest’ultima le dava molti consigli per farla crescere dal punto di vista professionale:

“LE VOLEVO MOLTO BENE, È STATA LA MIA MAESTRA”.