Jennifer Aniston abbassa i film Marvel: “Il cinema deve rinascere”

Jennifer Aniston critica i film Marvel

Nuova critica contro la Marvel. Dopo Martin Scorsese, anche Jennifer Aniston critica la qualità dei film e pensa, con nostalgia, al passato. Pochi giorni fa il regista aveva svelato la propria opinione nei confronti dei cinecomic e non c’era andato tanto leggero: disse che non erano cinema, ma parchi a tema.

Alcuni dei diretti interessati avevano immediatamente risposto, come James Gunn, Samuel Lee Jackson e infine Robert Downey jr. Che sostenne di apprezzare la sua opinione, in quanto c’è sempre la necessità di tutte le possibili prospettive, in modo poi da valutare sul come proseguire.

Tuttavia, Downey jr. definì senza senso affermare che le produzioni Marvel non fossero cinema. Ancora più recenti sono le considerazioni di Jennifer Aniston, la quale, in un primo momento, loda le piattaforme streaming per il loro progresso, di cui farà parte con la serie The Morning Show su Apple TV+.

Negli ultimi due anni -spiega – sono praticamente esplosi tutti questi servizi, raggiungendo standard davvero ragguardevoli ed ha così iniziato a pensare quanto fossero migliori rispetto a ciò a cui ha lavorato lei.

Storie vere dove siete?

Jennifer Aniston commenta la situazione attuale di Hollywood e stronca la qualità delle produzioni etichettate Marvel. Al cinema l’offerta diminuisce sempre di più, “Ci sono solo i grossi film della Marvel” oppure progetti che non le sono stati sottoposti o comunque non interessanti, perché non gradisce l’idea di vivere in una green screen.

All’incirca la stessa opinione data in passato da un’altra star, Jennifer Lopez. La star latina sottolineò come per lavorare fosse obbligatorio recitare in qualche cinecomic Marvel o a qualche folle franchise. Ma se si vuole realizzare film sulle persone, sulla vita, sull’umanità e sui sacrifici, allora è sempre più complicato riuscirci: manca sempre il denaro.

Jennifer Aniston: le manca l’era di Meg Ryan

Tornando alle parole pronunciate da Jennifer Aniston, l’ex compagna di Brad Pitt mostra nostalgia per un’epoca passata e per certe commedie sentimentali, non più proiettate in sala. Pensa che sarebbe bello se tornasse l’era di Meg Ryan, andare al cinema e rilassarsi, rivedere pellicole quali Frankenstein junior, Goodbye Amore Mio!, Il Paradiso può Attendere, Mezzogiorno e Mezzo di fuoco, Voglia di Tenerezza.

Come già accaduto con Martin Scorsese, probabilmente le affermazioni di Jennifer Aniston saranno raccolte dai tanti registi e attori coinvolti nelle pellicole Marvel. Ma inizia a farsi sempre più folto il gruppo di chi non gradisce la nuova era.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!
Manuel Magarini: Per info & collaborazioni: manuel.magarini@gmail.com