Nadia Toffa, spunta una lettera a due mesi dalla sua morte: le dichiarazioni inedite (Foto)

La lettera per Nadia Toffa

Sono trascorsi esattamente due mesi, era il 13 agosto 2019, da quando Nadia Toffa non c’è più. I fan stanno notando ancora di più la sua assenza con la messa in onda delle nuove puntate de Le Iene Show che hanno preso il via a inizio mese.

Vedere presentare Giulio Golia, Matteo Viviani e Filippo Roma e non vedere al centro di quel bancone la giornalista bresciana è davvero un colpo al cuore. Qualche ora fa, però, su Instagram è spuntata una lettera inedita indirizzata alla compianta 40enne. Andiamo a vedere il suo contenuto.

Il calvario della conduttrice de Le Iene Show

Nadia Toffa ha lasciato il segno in questa vita. Dopo aver scoperto di avere un tumore cerebrale che l’avrebbe portata sicuramente alla morte, la giornalista bresciana ha deciso di rendere pubblica la sua malattia in modo da essere da esempio e incoraggiare tutte quelle persone che come lei stavano combattendo contro un cancro.

Una scelta coraggiosa che è stata apprezzata da molti, ma come sempre accade, sono arrivare anche delle feroci critiche da parte dei cosiddetti leoni da tastiera. A due mesi dalla sua scomparsa continuano a spuntare dei commenti da parte dei follower sotto l’ultima foto postata nel profilo IG della iena. Una donna, qualche ora fa ha impegnato un po’ del suo tempo per scrivere una lettera dal contenuto commovente alla 40enne che ci ha lasciato lo scorso 13 agosto.

Parole commoventi per Nadia Toffa

La seguace in questione ha voluto scrivere proprio sull’account IG di Nadia Toffa, rimasto aperto nonostante la sua morte. Un profilo tanto criticato ma anche tanto seguito visto che ci sono oltre due milioni di follower.

Tantissimi gli utenti che ancora le mandano saluti, cuori e simboli di vicinanza e amore. In particolare ha voluto ricordare la conduttrice ed inviata de Le Iene Show attraverso una missiva breve ma profonda: parole semplici ma che entrano direttamente nel cuore. Ecco il contenuto:

Lettera per la compianta Nadia Toffa