Scandalo da Maria De Filippi: ‘L’aborto in gioventù e il flirt da letto con un uomo famoso e sposato…’

Scandalo ad Amici Celebrities

Nelle ultime ore in rete circola una clamorosa dichiarazione che ha gettato scandalo sul programma ideato da Maria de Filippi. Stiamo parlando di Amici Celebrities, il talent show che attualmente condotto da Michelle Hunziker. In particolare su un giurato in particolare che è stato scelto dalla moglie di Maurizio Costanzo. Le sue affermazioni, infatti, hanno destato stupore tra il pubblico del talent show, gettando un ombra sulla condotta di alcune figure scelte da Queen Mary.

“Ho avuto una storia con un giornalista di Torino, un pezzo grosso della Stampa che firmava con tanto di foto. Ha sposato una mia amica, anche lei cicciona”.

La confessione di Platinette

A rivelare il flirt con un uomo, ora sposato, in una intervista al magazine di Silvana Giacobini, Diva e Donna, è Platinette, ovvero Mauro Coruzzi. Parlando della sua vita privata, lo speaker radiofonico ha detto anche questo:

“Non ho una storia da anni. Non amo la vita in comune. Le nozze dello stesso sesso mi fanno senso, mi sembrano una triste parodia delle coppie etero. Il mio vuoto è l’occasione per generare creatività. Creare oggi è la mia compagnia. Questo certo non favorisce i rapporti, allontana gli intenzionati. Ma poi, dimmi, a chi cavolo posso piacere oggi? Solo a degli psicopatici”.

Le dichiarazioni di Mauro Coruzzi

Nel corso della lunga intervista a Diva e Donna, Platinette ha confessato che l’ultima persona con cui è stato è un chirurgo estetico di Parma. Un uomo di due metri che aveva una doppia vita. La famiglia a casa e con Mauro Coruzzi a Courmayeur in alberghi super lussuosi.

“Io, signora borghese anni ’70, con il set di perle. Gli piacevano i ciccioni. Sposò una nefrologa più grassa di me. È diventato lui stesso più grasso di me”,

ha detto il giurato di Amici Clebrities. Mentre parlando della sua gioventù, Mauro Coruzzi ha concluso la sua confessione così:

“Havuto in tutto un paio di fidanzatine scolastiche. L’ultima è un ex tecnico di radiologia da poco in pensione. Rimase incinta di me. Eravamo due ragazzini. Un dramma. Non c’era ancora la legge sull’aborto. Mi rivolsi alla radicale Adele Faccio, che ci salvò. Ci suggerì una clinica a Firenze. Era l’anno della maturità”.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!