Lo speciale de “Le Iene” sul caso Marco Pantani: un’altro reportage che farà discutere

Giovedì 24 ottobre, in prima serata su Italia Uno, lo speciale de “Le Iene” sul caso Marco Pantani. Non è la prima volta che gli inviati di Mediaset si occupano della vicenda, ma questa volta ci sono incredibili novità.

Marco Pantani: omicidio o suicidio?

La sera del 14 febbraio del 2004 il grande campione di ciclismo, Marco Pantani, vine ritrovato morto nella stanza D5 del residence “Le Rose” di Rimini. Morte provocata da un’overdose di cocaina. Un episodio che lasciò sgomento un intero Paese, tanto era l’amore che gli italiani provavano nei confronti di Marco Pantani, uno dei più grandi sportivi dal dopoguerra. Sin dall’inizio delle indagini però, la pista dell’overdose, assunta in solitaria nella stanza del residence, appare inverosimile.

La mamma di Marco Pantani, Tonina ha sempre sostenuto che la dose trovata in corpo dell’atleta, ossia sei volte superiore a quella letale, non sarebbe potuta essere ingerita, come dicono invece gli inquirenti. Ed ha sostenuto apertamente che suo figlio è stato ucciso, simulando un’overdose.

Omicidio maturato forse all’interno della delicata questione della sua squalifica avvenuta nel 1999, legata al doping ed al mondo delle scommesse clandestine. Tonina Pantani ha più volte richiesto la riapertura del processo. A tutt’oggi gli unici condannati sono stati gli spacciatori che avrebbero venduto la dose a Marco Pantani.

Gli avvocati di famiglia e giornalisti come Davide De Zan, che sul caso ha pubblicato un libro, sostengono la tesi dell’omicidio volontario e che il disordine della camera sia stato provocato per inscenare un suicidio.

La svolta avviene nel 2016, quando in seguito alla riapertura del caso da parte della Procura di Forlì, Premium Sport pubblica un’intercettazione in cui un detenuto rivela che l’omicidio di Pantani fu ordinato dalla camorra, legato alle scommesse clandestine. In più Pantani sarebbe stato incastrato nel 1999 proprio dalla criminalità organizzata, per farlo squalificare. (Continua dopo il post).

Mamma Pantani: “Com’è morto mio figlio?”.

Da qui riparte il racconto de “Le Iene”, che ripercorre meticolosamente l’ultimo giorno del campione. Ma la grande sorpresa e l’incontro faccia a faccia tra la mamma Tonina e lo spacciatore Fabio Miradossa.

La iena Alessandro Di Giuseppe raccoglie le testimonianze di coloro che videro Pantani l’ultimo giorno. Per la prima volta mamma Tonina e Miradossa si incontrano. Lei ha sempre ribadito di non ritenerlo responsabile della morte del figlio, nonostante lui sia uno degli spacciatori condannati.

Quella di mamma Tonina è la domanda che qualsiasi mamma del mondo farebbe all’uomo che crede di sapere la verità sulla morte del figlio: “Com’è morto Marco?”. Un incontro drammatico e commovente allo stesso tempo, con Tonina che invita Fabio a visitare  la tomba del figlio per la prima volta.

Uno speciale, che segue quello su Davide Rossi, Rosa e Olindo e William Bianchi, che promette di far discutere ancora, di un caso che continua a far soffrire gli sportivi di tutto il mondo.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!