Paolo Bonolis: “Carlo Conti? È una pip*a pazzesca”

Paolo Bonolis
Paolo Bonolis

Paolo Bonolis rivela: a pesca Carlo Conti non è un asso

A Non è l’Arena su La7, Paolo Bonolis ha avuto modo di regalare alla presentatore Massimo Giletti e ai telespettatori un’intervista esilarante e, contemporaneamente, riflessiva in cui si è lungamente soffermato sul suo libro, Perché Parlavo da Solo.

Appetitose le curiosità raccontate, come quella inerente Carlo Conti, amico del presentatore romano nonché compagno di pesca. In tal proposito, Giletti ha voluto sapere chi dei due fosse il più bravo a pescare, e allora Paolo ha risposto con la sua solita sincerità: “Carlo è una pip*a pazzesca

Il collega poi mentre pesca smadonna: i toscani sanno tutto il calendario a memoria. Quindi, Giletti lo ha provocato dicendo che non pescano mica. In realtà prendono i pesci d’allevamento, millantando poi di averli in realtà pescati. E Paolo Bonolis ha risposto con un’altra battuta, segnalandogli che non tifano tutti Juve. È arcinota la sua fede interista, esattamente come la passione del padrone di casa per i colori bianconeri.

Sfegatato tifoso interista

Durante l’intervista a Bonolis, Giletti ha voluto svelare una retroscena su di lui e Antonella Clerici. Era andato a trovarla in hotel e, tutto ad un tratto, ha sentito una casino provenire dal piano di sopra e domandato cosa stesse succedendo. Antonella gli ha detto di non preoccuparsi: era Paolo che seguiva le gare dell’Inter.

Giletti ha ammesso che pensava fossero urla di piacere invece, come ha ironizzato Bonolis, non sa se in quella occasione era venuta a trovarlo Sonia oppure lei con indosso la maglia dell’Inter.

Massimo Giletti ha lanciato il guanto di sfida al palleggiatore Antonio Conte e, vista l’occasione, ha chiesto a Paolo Bonolis di cimentarsi in una sere di palleggi. Dopo averne eseguiti ben 7 consecutivi con una palla “praticamente a pera” lo showman Mediaset ha mandato una frecciatina al proprietario di La7, Urbano Cairo, altro caldo appassionato sportivo nonché presidente del Torino. Quale genere di battuta gli ha riservato? Il riferimento va al conto in banca: se questa palla – ha detto il presentatore – rispecchia la situazione economica dell’imprenditore allora sono fregati.

Perché Parlavo da Solo: il libro di Paolo Bonolis

Perché Parlavo da Solo è ben più di un’autobiografia, contiene diverse riflessioni di Bonolis sulla famiglia e l’esistenza, numerosi ricordi d’infanzia e irriverenti incursioni nelle sue passioni. Tutto quanto non ancora raccontato viene ora svelata nel volume chiamato così proprio così perché, mentre riflette, Paolo parla da solo.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!