Lady Gaga: dopo A Star is Born interpreterà Lady Gucci

Lady Gaga

Lady Gaga tornerà al cinema: interpreterà Patrizia Reggiani in un film sull’omicidio di Maurizio Gucci

A Star is Born ha certificato il talento eclettico di Lady Gaga, incredibilmente portata anche nella recitazione. L’intesa creata sul set con Bradley Cooper lasciava immaginare una romantica storia anche al di fuori, soprattutto dopo la rottura tra il celebre attore americano e la top model Irina Shayk.

Negli ultimi mesi si sono rincorse varie voci in tal senso e, anche se dai diretti interessati non sono arrivate dichiarazioni ufficiali, è possibile solo ringraziarli per averci fatti sognare.

Nel film Lady Germanotta ha mostrato doti attoriali magnifiche. A quanto pare, l’esperimento non sarà una tantum, bensì potrebbe aver ufficialmente avviato una luminosa carriera nel mondo cinematografico.

A oltre un anno dalla pellicola che le è valsa il premio Oscar per miglior canzone originale con il brano Shallow, Lady Gaga interpreterà Patrizia Reggiani, processata e condannata a 18 anni di carcere, dichiarata colpevole di aver pianificato l’omicidio del suo ex marito Maurizio Gucci, freddato da colpi di pistola nel 1995 in via Palestro a Milano, e rilasciata nel 2017.

Ridley Scott alla regia

La trasposizione di quel tragico evento spetterà a Ridley Scott. In passato il regista ha  realizzato titoli entrati nel mito quali Alien, Il Gladiatore, Thelma e Louise. Della sceneggiatura si occuperà Roberto Bentivenga, basata sul famoso libro The House of Gucci: A Sensational Story of Murder, Madness, Glamour and Greed di Sara Gay Forden. I diritti inerenti all’opera sono stati acquistati da Scott, tornato sui fatti di attualità italiana dopo Tutti i Soldi del Mondo sul Rapimento Getty.

Lady Gaga sarà La Vedova Nera

Patrizia Reggiani, la quale sarà dunque interpretata da Lady Gaga, è convolata a nozze con Maurizio Gucci, rampollo dell’omonima dinastia, nel 1973. Ma la favola durò poco, esattamente 12 anni: servendosi della scusa di un viaggio d’affari, Gucci abbandonò la moglie e le due figlie, Alessandra e Allegra. Si mise insieme ad una compagna più giovane, Paola Franchi.

E la Reggiani, col cuore spezzato, ha progettato la vendetta. Nel 1995, quattro anni dopo aver sbrigato le carte del divorzio, ha ordito l’assassino di Maurizio Gucci, morto il 27 marzo, nell’atrio del suo palazzo, colpito da quattro proiettili, l’ultimo dei quali sparato alla tempia. In seguito agli spari, il sicario si è dileguato. Solamente due anni più tardi, finito sotto processo, il responsabile ha indicato nella Reggiani la mandante.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!
Manuel Magarini: Per info & collaborazioni: manuel.magarini@gmail.com