Gerry Scotti e Patrizia Grosso, ecco il vero motivo per cui si sono lasciati: ‘Mi vergognavo…’

Gerry Scotti e l'ex moglie Patrizia Grosso

Gerry Scotti e la separazione dalla prima moglie

Nella giornata di lunedì Gerry Scotti e tutti gli addetti ai lavori hanno festeggiato il traguardo delle 800 puntate di Caduta Libera.

In questi cinque anni di programmazione a capo del game show c’è sempre stato il conduttore pavese che per il momento è impegnato anche a Tu si que vales col ruolo di giudice. Sapevate che l’uomo prima di avere una relazione con Gabriella Perino è stato sposato con un’altra donna. Ma per quale ragione si sono lasciati?

Le ragioni del divorzio

Sono trascorsi molti anni da quando Gerry Scotti ha deciso di separarsi dalla donna. Stiamo parlando di Patrizia Grosso e i due sono stati insieme per ben 18 anni. Infatti convolarono a nozze nel 1991 e il loro unico figlio, Edoardo, è nato l’anno seguente.

Davanti alle telecamere all’epoca sembravano molto affiatati, tuttavia dopo tempo presero due strade differenti. La separazione legale è avvenuto nel 2002, inoltre quell’anno la donna disse al conduttore pavese di essersi innamorata di un altro uomo.

Un po’ di tempo fa il presentatore di Caduta Libera ha finalmente svelato la verità. Il professionista Mediaset ha ammesso che il matrimonio è naufragato per colpa sua. Il motivo? Il conduttore è sempre a lavoro, trascurandola molto.

La confessione di Gerry Scotti

Come tutte le separazioni, anche per Gerry Scotti non è stato semplice. E’ stata una decisione molto sofferta che il pavese temeva potesse incidere in modo negativo sulla crescita del figlio Edoardo. Ricordiamo, infatti, che all’epoca quest’ultimo era solo un bambino. Ma il divorzio è giunto solo nel 2009 e, nel corso di un’intervista Gerry ha confidato:

“Quando ho capito che si era rotto un vaso che non si sarebbe più aggiustato ne ho sofferto molto. Non mi sono mai vergognato di niente, ma quando mi sono separato per poi arrivare al divorzio mi vergognavo di aver finito la storia della mia famiglia. Ho dovuto fare le valigie e uscire di casa mia, il posto dove era nato e viveva mio figlio”.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!
Calogero Latino: Non c’è niente di speciale nella scrittura. Devi solo sederti davanti alla macchina da scrivere e metterti a sanguinare. (Ernest Hemingway)