Avete mai visto dove vive Jovanotti? Casa colorata e vintage

Lorenzo Cherubini, in arte Jovanotti, vive in una bellissima casa nel cuore di Cortona, in provincia di Arezzo. Dopo aver vissuto a Milano e a New York, il cantante ha deciso di stabilirsi in pianta stabile insieme alla sua famiglia in un posto meraviglioso. La sua abitazione sorge nel punto più alto della città ed è immersa nel verde: un’oasi di pace, dove il tempo sembra essersi fermato.

La casa colorata di Jovanotti

Dalle pochissime foto che è possibile recuperare su Instagram, si possono scorgere alcuni particolari. (Continua dopo la foto)

L’arredamento fonde uno stile moderno ad uno decisamente vintage (Continua dopo la foto)

E, ovviamente, non possono mancare i colori, per una dimora che possa rispecchiare a pieno il carattere del cantautore: allegro, vivace e sempre positivo! (Continua dopo la foto)

Jova Beach Party: un successo senza precedenti

Jovanotti è reduce dal successo di Jova beach party 2019, il tour estivo che ha toccato le spiagge italiane. Un esperimento, il suo, unico nel suo genere, definito “una grande festa”, che ha portato a casa un successo senza precedenti. Un evento che però ha sollevato non poche polemiche.

In molti hanno accusato il cantante di essere poco sensibile all’ambiente, insinuazioni che lo hanno portato addirittura a replicare. Con un lungo messaggio pubblicato sulla sua pagina Facebook, l’artista ha controbattuto perdendo la pazienza, dopo settimane di critiche e chiacchiericci infondati.

Solitamente non incline ad intavolare discussioni e polemiche, questa volta si è sentito in dovere di scendere in campo per difendere l’idea del suo progetto e di quanti hanno lavorato per metterla in campo:

“Non mi sarei mai aspettato, nonostante non sia un ingenuo rispetto a questo genere di cose, che il mondo dell’associazionismo ambientalista fosse così pieno di veleni, divisioni, inimicizie, improvvisazione, cialtroneria, sgambetti tra associazioni, protagonismo, narcisista, tentativi di mettersi in evidenza gettando discredito su tutto e su tutti, diffondendo notizie false, approfittando della poca abitudine al “fact checking ” di molte testate. Il mondo dell’ambientalismo è più inquinato dello scarico della fogna di Nuova Delhi!”.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!
Marissa Anastasio: