Marco Carta, durante il processo un grave lutto di cui non aveva mai parlato

Marco Carta
Marco Carta

Durante il processo Marco Carta non ha parlato della morte del padre del fidanzato Sirio

Finalmente si è concluso il processo per Marco Carta e il cantante si è liberato da questo incubo. Carta era stato sotto processo per l’accusa di aver rubato delle magliette lo scorso giugno alla Rinascente. L’artista è stato assolto per furto non commesso, come hanno potuto vedere i giudici dalle telecamere che hanno scagionato Marco.

Adesso il cantante può dire addio ad un periodo nero, che è stato reso ancora più brutto da un lutto che lo ha colpito. Di chi si tratta? Non è una persona che fa parte della famiglia di Marco, o almeno non è un parente diretto, ma è come se lo fosse.

Marco Carta ha sofferto per un lutto

Si tratta del padre di Sirio, il fidanzato di Marco Carta, che è venuto a mancare proprio mentre il cantante stava vivendo questo periodo un po’ così. L’artista lo ha rivelato il 4 novembre durante la puntata di Live – Non è la D’Urso. Marco ha parlato del peso che si era tolto con la fine di questa storia, e ha anche confessato di questo momento triste della sua vita.

Il cantante ha detto di essere stato fortunato ad avere accanto in quel periodo il fidanzato Sirio. Questi gli ha fatto una sorpresa con una lettera in cui gli ha detto di avergli dedicato tutte le attenzioni possibili e che sperava di averlo assecondato. Il fidanzato era dispiaciuto perché aveva avuto problemi con la malattia del padre, e poi quando è venuto a mancare è stato Marco a consolarlo.

Marco ha pianto e si è commosso

Entrambi ci sono stati l’uno per l’altro, e insieme hanno superato tanti ostacoli. Alla lettura della lettera Marco Carta si è commosso e si è messo a piangere. Le lacrime sono state una liberazione per l’artista che aveva trascorso un periodo in cui si sentiva osservato e accusato di qualcosa che non aveva fatto.

Nella lettera Sirio ha rievocato tutti i momenti di questo periodo trascorso, e Marco ha risposto dicendo di dedicare la sentenza di assoluzione al fidanzato. E non solo, anche a tutti coloro che hanno creduto in lui. Dopo la puntata di Live – Non è la D’Urso Marco ha condiviso un pensiero su Instagram con i suoi fan. Ecco cosa ha detto:

E con oggi si chiude DEFINITIVAMENTE un periodo cosí così.. Oggi da Barbara ammetto che mi è venuto l’occhio lucido ma quando si parla d’amore divento un gigione.. Ripeto, grazie #WorldPaper, a tutta la mia famiglia e a Ufi.. Ora la musica parlerà per me. Spazio alle emozioni. Ps: mi sto influenzando, mi sono messo il fazzoletto ad anello da toro”

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!