L’importanza della fasciatura per calmare un neonato

Perché fasciare i neonati aiuta a calmarli?

fasciatura neonati
Come fasciare i neonati
fasciare neonati
Fasciare i neonati per calmarli

Tutte le mamme sanno che il modo migliore per calmare un neonato che piange disperato è prenderlo in braccio e coccolarlo. Esiste, però,  un metodo davvero efficace che permette di ottenere quasi lo stesso effetto calmante delle braccia materne con il vantaggio per la mamma di avere le mani libere e qualche minuto in più per svolgere le faccende quotidiane. Sto parlando della fasciatura. Fasciare un neonato che piange è una pratica indispensabile per tranquillizzarlo e tenerlo tranquillo.

Essere fasciato regala al neonato la sensazione di essere nel ventre materno

La fasciatura, infatti, avvolge il bambino che si sentirà protetto come quando era nell’utero della mamma. Per i neonati è vitale sentire il costante contatto con la pelle della mamma e la fasciatura soddisfa questo forte bisogno di contatto donando al bimbo un piacevole conforto.

La fasciatura impedisce i movimenti incontrollati di braccia e gamba

Quando un bambino piange disperato si dimena ma non ha la capacità necessaria per controllare i movimenti degli arti e questo non fa altro che aumentare la sua agitazione.  Si innesca, così, un circolo vizioso di pianti e movimenti incontrollati che non fa per niente bene al bimbo e alla mamma. Come le pareti dell’utero nel ventre materno, la fasciatura contiene il neonato e ne blocca i movimenti improvvisi rendendolo calmo e tranquillo.

La fasciatura fissa l’attenzione del bambino

Un neonato agitato che si dimena e piange non è troppo preso dalla sua stessa agitazione e non è nemmeno in grado di accorgersi di tutto ciò che la madre fa per calmarlo. La fasciatura, invece, lo calma e gli permette di concentrare la propria attenzione sulla mamma e su quello che lo circonda. Guardando a ritroso nella storia,  vediamo come fin dall’antichità le madri avevano l’abitudine di fasciare i propri bambini per tenerli buoni e per trasportarli più facilmente. Questo a dimostrazione del fatto che la fasciatura è il primo passo per calmare un neonato.

Voi avete mai provato a fasciare i vostri bambini? Come vi siete trovati? Scriveteci le vostre esperienze nei commenti! 

 

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!