Adriano Celentano, attacco al pubblico: “Non ho dimenticato”

Adriano Celentano

Adrian 7 novembre: Adriano Celentano in un monologo tira le orecchie al pubblico per gli ascolti flop nella scorsa stagione televisiva

Amato, odiato, osannato, contestato. Indipendentemente dall’opinione personale, vige una certezza: Adriano Celentano sa come suscitare una reazione. Annunciato il ritorno in tv, malgrado gli ascolti flop, in questi mesi il molleggiato è tornato sulla bocca di tutti, interessati a scoprire quali cambiamenti avrebbe subito Adrian. E giovedì 7 novembre le risposte tanto attese sono arrivate, positive nel caso di chiunque ne invocasse una presenza maggiore sul palco.

L’amministratore delegato di Mediaset, Pier Silvio Berlusconi, si era dimostrato inflessibile: non avrebbe concesso una seconda chance, se avesse limitato le apparizioni come nell’ultima, infausta, occasione.

Una volta analizzate le trasmissioni dei suoi ospiti (Paolo Bonolis, Piero Chiambretti, Carlo Conti, Massimo Giletti e Gerry Scotti), Adriano Celentano ha cantato senza risparmiare una ramanzina al pubblico.

Qualcosa lo ha infastidito, tanto da lasciar credere a qualcuno che se ne volesse andar via sul serio. Ovviamente, una messa in scena ma le parole proferite prima del gesto teatrale meritano comunque ascolto perché delineano i sentimenti provocati al ragazzo della via Gluck dalle critiche.

Totale disinteresse per la serie

Ma facciamo un passo indietro. Adrian non è una prima assoluta, infatti nonostante quella andata in onda giovedì simboleggi la ‘resurrezione’, nella passata stagione televisiva era già passato su Canale 5, tagliato dopo appena quattro puntate.

Uno smacco duro da digerire e, nella prima puntata di Adrian versione 2.0, l’artista lo ha ammesso in un breve monologo. Nelle prime 4 puntate di Adrian lo hanno condannato, attaccato, criticato perché non si faceva vedere o perché non parlava.

“Tutto questo senza minimamente pensare ad Adrian”

Ha lamentato Celentano.

Adriano Celentano minaccia di andarsene: ma è tutto un bluff

Anziché concedere una chance alla serie, ancor prima di vederlo trasmesso il pubblico era prevenuto. Ma chi lo stava guardando esprimeva rabbia perché quando andava in scena non parlava e non cantava. Ora però sono ritornati, auspicando si comporti diversamente dalla scorsa volta. Allora – ha aggiunto – non hanno capito niente.

Non solo non avrebbe fatto come la scorsa volta, ma qualcosa in più, dando un motivo per cambiare canale ed ha chiesto di spegnere tutto. Celentano si è infilato nel backstage. Voci perplesse sull’immediato futuro, orchestra stupita, blackout simulato, telecamere in tilt per finta. Un bluff durato pochi minuti, dopodiché Adriano Celentano è ritornato sul palco accolto da scroscianti applausi.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!