Lady Gaga choc: “Autolesionista. Ho pensato al suicidio”

Lady Gaga: la pop star italo-americana confida di aver pensato al suicidio e di essere stata autolesionista. Ecco come ha smesso

Oltre alla superficie, ai servizi fotografici e agli abiti incantevoli, c’è molto di più, frangenti pure molto delicati, perfino autolesionisti. Lady Gaga rivela le travagliate fasi attraversate in passato nella sua ultima intervista per il mensile Elle.

La Germanotta ha già tagliato molti traguardi in carriera, dai milioni di album venduti ai nove Grammy Award, fino al premio Oscar con Shallow, eletta miglior colonna sonora originale. Un Re Mida in minigonna: tutto ciò che tocca si trasforma automaticamente in oro, il successo riscosso nel film A Star is Born lo conferma.

L’italo-americana non ha però solo conosciuto il dolce sapore del successo, a dirlo lei stessa sulle pagine del magazine. Nei momenti più bui ha pensato al suicidio ed è stata pure autolesionista, il lato oscuro della medaglia ora svelato, viatico per lanciare un messaggio molto importante.

Quando ha visto la luce

Attraverso le colonne di Elle ammette di non aver in realtà mai raccontato queste brutte esperienze, preferiva custodirle gelosamente, gli veniva difficile esternarlo. Oggi però Lady Gaga è più forte, più sicura di sé e crede sia il momento propizio per esternare questo suo lato affinché la gente sappia e ascolti.

Sono stata un’autolesionista”, ammette Lady Gaga. Soffriva talmente tanto che non ci fu un singolo episodio, ma pure una seconda e una terza volta. Si è tagliata per parecchio tempio. Dunque, alla domanda su come abbia smesso, spiega di essersi resa conto perché lo stava facendo. Il suo era un disperato grido di aiuto affinché le persone accanto capissero la sofferenza provata anziché dirlo e chiedere direttamente aiuto.

Nel momento in cui ha imparato a esprimere verbalmente la sofferenza provata, questo ha disinnescato del problema. Poi qualcuno accanto le ha spiegato che non doveva mostrarglielo, bastava solo le dicesse come si sentisse in quel determinato momento. Ed allora è cambiato tutto.

Lady Gaga: l’autolesionismo non è glamour

Lady Gaga aggiunge di raccontare la sua storia per veicolare un messaggio: può succedere a tutti. Lo afferma con tanta umiltà e forza. Grata di aver smesso, non intende rendere l’autolesionismo glamour. A chi lotta con demoni del genere o pianifica il suicidio suggerisce il ghiaccio. Mettendo le mani in una bacinella d’acqua ghiacciata, sciocca il sistema nervoso e si ritorna alla realtà.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!
Manuel Magarini: Per info & collaborazioni: manuel.magarini@gmail.com