‘A L’Eredità fingo…’: Flavio Insinna, la clamorosa ammissione sul game show di Rai Uno

Record assoluto a L'eredità
Record assoluto

Flavio Insinna si confessa al sito Blogo

Tra pochi giorni prenderà il via la quarta edizione di Prodigi – La musica è vita. Al timone del programma ci sarà ancora una volta Flavio Insinna e quest’anno verrà affiancato dalla collega Serena Autieri.

Alcuni giorni fa c’è stata la conferenza stampa di presentazione e per l’occasione il conduttore de L’Eredità ha rilasciato una lunga intervista al portale web Blogo.

Il giornalista ha domandato all’attore romano se davvero farà parte del cast del nuovo programma di Milly Carlucci, Il Cantante Mascherato che partirà da metà gennaio 2020 su Rai Uno. Il diretto interessato ha risposto così:

“Se chiama Milly, uno va sempre”.

Flavio Insinna parla de L’Eredità

Intervistato da Blogo, interpellato sul game show L’Eredità, Flavio Insinna ha parlato degli ascolti tv e della pesante eredità ricevuta dal compianto Fabrizio Frizzi:

“Guardate gli ascolti. Il pubblico di Rai Uno, mi vuole bene, io mi ammazzo di fatica per piacergli. E fine della fiera. Sono felice, sono un uomo felice, sono un uomo felice. L’Eredità è di Carlo e di Fabrizio”.

L’artista capitolino, inoltre, ha confessato che ha lo stesso camerino del marito di Carlotta Mantovan e non ha nemmeno la certezza che l’ascolto del giorno seguente sia buono, ma è il bello di questo mestiere, altrimenti uno si annoierebbe. Poi ha ammesso che non dormirà dopo Prodigi, perché che ne sa come andrà. Ovviamente lui e i vertici di Viale Mazzini si aspettano degli ottimi risultati ma c’è sempre la voglia di fare meglio.

“Io non sono un conduttore, io sono un attore. A L’Eredità recito la parte del conduttore, fingo”,

ha affermato Insinna.

Flavio Insinna assente da Don Matteo 12

Nel corso della lunga intervista durante la conferenza stampa per Prodigi – La musica è vita, Flavio Insinna ha parlato della sua assenza in quella che potrebbe essere l’ultima edizione di Don Matteo:

“Non ci sarò. Sono amico di Nino Frassica, che mi dà sempre una mano in serate come Prodigi. Sono fan di Don Matteo da sempre, lo guardo, se fanno un’altra stagione e mi chiamano io ci vado, anche a piedi, sono amico della Lux Vide. Sono un soldato. Privilegiato, ma soldato”.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!