Naike Rivelli senza ritegno: totalmente svestita, décolleté e parte intima coperti dalle mani e le gambe [FOTO]

Naike Rivelli

Naike Rivelli: lo scatto amarcord

E’ proprio il caso di dirlo: Naike Rivelli ne ha combinata un’altra delle sue. La figlia di Ornella Muti continua la sua marcia di provocazione utilizzando il suo account Instagram.

La modella ed attrice piace mostrarsi quasi sempre senza vestiti e in pose bollenti e in certi casi anche piccanti. Nelle ultime ore la donna è tornata a condividere sui social una foto che non è stata scattata ora, ma un amarcord. Andiamo a vedere nello e cosa ha fatto questa volta.

Naike Rivelli di nuovo nuda su IG

In poche parole Naike Rivelli ha condiviso una foto che risale a vent’anni fa. A sottolinearlo è stata la stessa soubrette attraverso la didascalia che accompagna l’immagine. La figlia di Ornella Muti ha sottolineato che anche quando aveva solo 24 anni era nudista.

Nello scatto in questione la si vede totalmente svestita adagiata su una coperta grigia. Il suo capo è rivolto verso destra mentre le gambe e le braccia coprono il suo décolleté e parti intime che altrimenti sarebbero visibili. Come era prevedibile, il post ha ottenuto ancora una volta migliaia di likes e tantissimi commenti sia positivi che negativi.

Infatti anche in questo caso gli haters si sono fatti sentire puntando il dito contro la donna accusandola di essere la solita volgare. (Continua dopo il post)

La rabbia dei follower

Dopo aver pubblicato la foto su IG, le polemiche contro Naike Rivelli continuano a farsi sentire. La sua immagine social, considerata da moltissimi eccessiva, ha fatto parlare e continua a far parlare il mondo del web.

“Non ti vergogni?”; “Perché non ci mostri anche un po’ del tuo cervello?”,

sono solo alcuni dei commenti degli internauti indignati. Nello scatto in questione, stavolta la modella si mostra completamente nuda, sdraiata, e con una parte precisa dal corpo in bella vista. Resta il fatto che la donna lascia sorvolare tutte queste critiche andando dritta per la sua strada.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!