Naike Rivelli altro scandalo su IG, totalmente nuda sul water: seno e parte intima in bella mostra [VIDEO]

Naike Rivelli

Naike Rivelli contro la televisione trash

E’ passato solo un giorno dalla pubblicazione del suo ultimo post su IG che già Naike Rivelli ha scatenato un nuova polemica. D’altra parte la figlia di Ornella Muti è la regina delle provocazioni.

La modella ed attrice in questi ultimi anni si è contraddistinta per un suo comportamento sempre sopra le righe e soprattutto dice tutto in faccia senza peli sulla lingua. Molte volte, però, la schiettezza non è premiata, infatti nell’ultima clip condivisa sul social ha raccolto una serie di polemiche da parte degli utenti web. Ma andiamo a vedere nel dettaglio cosa è accaduto.

Naike Rivelli completamente svestita su Instagram: la protesta contro il trash

Totalmente nuda, Naike Rivelli è seduta sul water calzando solo un paio si scarpe col tacco a spillo. La figlia di Ornella Muti esibisce il proprio corpo coprendo il décolleté con una mano. Il resto è tutto in mostra.

Il video in questione è suddiviso in due parti, infatti nella seconda la si vede a testa in giù col capo all’interno della tazza. Ma per quale ragione questa strana iniziativa? A quanto pare è una forma di protesta verso la televisione trash. Anche se la modella non menziona Barbara D’Urso è palese che la frecciatina velenosa è rivolta verso di lei.

La prova? La musica di sottofondo del filmato in questione è la stessa della sigla di Live Non è la D’Urso. Quindi ogni riferimento è puramente casuale. (Continua dopo il video)

Le reazioni del popolo del web

Come era prevedibile, la reazione dei follower di Naike Rivelli sono state tantissime. In molti hanno apprezzato l’iniziativa della figlia di Ornella Muti riempiendola di complimenti.

Mentre altri utenti, in particolare i cosiddetti leoni da tastiera non si sono risparmiati a criticare aspramente la modella. Quest’ultimi le hanno consigliato di cambiare copione perché ora sta diventando monotona. Per non dire le numerose volgarità apparse sotto la clip.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!