Vladimir Luxuria: “Che dolori quando ti lanciano quell’insulto”

Vladimir Luxuria

Vladimir Luxuria ricorda il bullismo subito a scuola

Ferite così te le porti a lungo dentro. Come una ferita nell’animo, che brucia non appena ti avvicini. Ospite venerdì 15 novembre di Eleonora Daniele a Storie Italiane, l’opinionista Vladimir Luxuria si è espressa sul delicato tema del bullismo nelle scuole, del quale è stata vittima mentre frequentava il liceo della propria città.

Una testimonianza in grado di trasmettere la sofferenza provata al pubblico e ai telespettatori, preziosa per delineare una realtà sempre mai abbastanza raccontata.

Presente in studio, Vladimir Luxuria si è completamente aperta, ricordando alcuni episodi della sua vita privata, ormai accantonati nel passato. Ma che l’hanno fatta molto soffrire, difficili da superare, umiliazioni volte a minare la fiducia nella scuola e nella capacità di misurarsi con la cattiveria umana. Una condizione della quale ha accusato parecchio il colpo.

Voleva abbandonare la scuola

Tutto è, banalmente, iniziato con le cinghie che legavano gli zaini. Questa sciocchezza ha dato inizio agli sfottò nella scuola. Per lei, l’istituto era un tempio, gli insegnanti i sacerdoti della cultura. Per lei che amava la scuola, questo clima ostile le aveva suscitato il desiderio di abbandonarla. Non voleva andare più in un luogo dove sentiva le risatine dei coetanei.

Quando, durante l’appello, ne pronunciavo il cognome, partivano le risatine generali. Una supplente, dopo aver chiamato Vladimir Luxuria alla lavagna, le ha chiesto di tirare fuori la mano, sferrandogli una bacchettata: doveva comportarsi da maschio. Insomma, chi doveva proteggerla:

“Era dalla parte dei violenti”

Eppure, la cattiveria delle persone accanto non ne ha debilitato lo spirito, ma, anziché scaturirle violenza o rassegnazione, Vladimir Luxuria ha scelto di non restituire mai l’odio sugli altri. Al contrario, lo ha saputo trasformare in qualcosa di positivo, in sensibilità. Poi, l’ex europarlamentare lancia un grande messaggio: nessun tredicenne o quattordicenne deve lasciare che l’istinto di abbandonare la scuola o la vita abbia la meglio.

Vladimir Luxuria e il suo nuovo compagno

Le parole uccidono e – aggiunge il noto volto di Barbara d’Urso – quando apostrofi un ragazzo mezza femmina, sono pietre e dolori che ti porti appresso. Nell’era dei social gli insulti continuano 24 ore su 24. Confida, pertanto, che la televisione pubblica e le istituzioni insegnino a contrastare ogni forma di bullismo.

Secondo un pettegolezzo lanciato dal settimanale Oggi, attualmente Vladi starebbe vivendo una relazione con un compagno di cui è innamorata. Tuttavia, davanti alla Daniele dribbla le domande sulla sfera sentimentale. Non si vergognano. È molto serena.