Tina Cipollari irriconoscibile a causa di un problema di salute: ecco di cosa soffre

Tina Cipollari

Per quale motivo Tina Cipollari è ingrassata?

Anche sa da due mesi sta facendo una dieta, negli ultimi anni Tina Cipollari è eccessivamente ingrassata e mostra cellulite.

La storica opinionista di Uomini e Donne la scorsa estate si è mostrata in costume durante le vacanze e il suo cambiamento fisico è notevole. Ma per quale motivo ha avuto un aumento eccessivo di peso? Nel prosieguo dell’articolo troverete le spiegazioni dettagliate.

Tina Cipollari affetta da ipertiroidismo

L’eccessiva aumento di peso Tina Cipollari a quanto pare dipende da un problema di salute. Infatti la nemica di Gemma Galgani soffre di ipertiroidismo. Questa patologia comporta un malfunzionamento della tiroide è che porta così ad ingrassare in maniera totalmente eccessiva.

Quindi le forme della storica opinionista del dating show di Maria De Filippi non sono causati dalle sue golosità, ma bensì da una malattia con la quale l’ex moglie di Kikò Nalli combatte quotidianamente. Per fortuna dallo scorso settembre la vamp ha deciso di dimagrire affidandosi ad una professionista che settimanalmente la controlla a Uomini e Donne.

Le parole della vamp frusinate su Kikò Nalli e Ambra Lombardo

E a proposito del parrucchiere romano, di recente quest’ultimo è finito nel calderone del gossip per il presunto bacio che la fidanzata Ambra Lombardo avrebbe dato a Gaetano Arena. Su questa vicenda Tina Cipollari non ha ancora espresso il suo giudizio. Mentre mesi fa, ovvero quando l’ex marito ha conosciuto l’insegnante siciliana dichiarava questo:

“Non ho oggi e non avrò sicuramente domani nulla in contrario al fatto che il mio ex marito, a cui auguro tutta la felicità, il bene di questo mondo, e lunga permanenza nella casa del Grande Fratello, possa rifarsi una vita con Ambra o con chiunque altra sia, se permettete, non sono io a dover scegliere per lui, anzi, vi dirò, una professoressa in ‘casa’ sarebbe molto ‘utile’ visto che i nostri tre ragazzi frequentano ancora la scuola dell’obbligo“.