Guerra tra Fedez e Tiziano Ferro: ecco che c’è dietro, c’entra l’evasione fiscale

Ferro e Fedez

In questi giorni sul web si sta molto parlando di una guerra a colpi di social e frecciatine tra Tiziano Ferro e Fedez. Il primo ha accusato il suo collega di aver pronunciato delle frasi omofobe contro di lui nel testo di una sua canzone. Il brano, però, risale a 10 anni fa, per tale ragione il marito di Chiara Ferragni è rimasto alquanto basito dal tempismo mostrato dal cantante.

Il rapper ha, quindi, detto di essere convinto che dietro questa faida, che sta vertendo su temi estremamente delicati come il bullismo e l’omofobia, si celi in realtà tutt’altro. Da quanto emerso, infatti, ci sarebbero di mezzo questioni legate al fisco.

La guerra scatenata da Tiziano Ferro

Nel corso della presentazione del nuovo album, Tiziano Ferro ha dichiarato guerra a Fedez accusandolo di aver diffuso messaggi di bullismo e omofobia all’interno del testo di una sua canzone. Dopo quella sfuriata, però, il marito della Ferragni aveva risposto a tono sui social giustificando il suo comportamento.

In tale occasione, infatti, il cantante non solo si è scusato per essere stato frainteso, ma si è anche dichiarato disposto a collaborare con il collega per sensibilizzare la popolazione sugli argomenti di cui è stato accusato.

Dopo tale intervento, però, Tiziano Ferro non è affatto intervenuto nella questione, né privatamente né pubblicamente. Il nome di Fedez quindi, sta continuando ad essere accostato a fenomeni come bullismo e omofobia. Proprio per tale ragione, dopo l’ennesimo attacco, il rapper ha deciso di dare luogo ad un lungo sfogo su Instagram.

La rivelazione di Fedez

Fedez ha spiegato di essere basito dalla guerra che gli sta facendo Tiziano Ferro. La questione si sarebbe potuta concludere in modo pacifico, lanciando anche un messaggio positivo a tutti i loro fan. Questo, però, non è accaduto e il rapper è giunto ad una conclusione ben precisa. A suo avviso, infatti, il rancore di Tiziano Ferro nei suoi confronti non ha nulla a che vedere con l’omofobia.

Il collega, infatti, ha avuto modo in 10 anni di ascoltare quella canzone, pertanto è assurdo che dopo così tanto tempo se ne esca con accuse di questo genere. A suo avviso, Ferro non avrebbe gradito una sua recente rima in cui ha parlato di una presunta evasione fiscale del collega di circa 3 milioni di euro. Tiziano, dunque, avrebbe adoperato l’omofobia solo come un pretesto.

La risposta di Fedez a Tiziano Ferro
Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!