Una Storie da Raccontare, Enrico Ruggeri: “Non temo Maria De Filippi”

Enrico Ruggeri

Una Storia da Raccontare: Enrico Ruggeri commenta la competizione con Tu Si Que Vales di Maria De Filippi

Per il numero di Vero oggi in edicola, Enrico Ruggeri ha rilasciato una stuzzicante intervista. Il noto cantante ha preso naturalmente parola sulla musica, sul suo privato e su Una Storia da Raccontare, il programma TV condotto affianco a Bianca Guaccero.

Il nuovo show in onda su Rai 1 con tre serate, ognuna ideata per omaggiare un grande artista del passato (Fabrizio De André, Lucio Dalla e Lucio Battisti), compete direttamente con il Tu Si Que Vales di Maria De Filippi.

Ma quali sensazioni prova il cantautore dinanzi a tale confronto?Da quanto fa sapere sono molto buone. Difatti, Enrico Ruggeri ha dichiarato al magazine Vero di non temere la concorrenza di Queen Mary con il suo Tu Si Que Vales. Il punto è che si tratta di due format talmente differenti: “da essere assolutamente incomparabili…

Maria De Filippi – continua l’interprete di Mistero – mette in scena grandi spettacoli, conosce l’umanità è in qualche maniera la spettacolarizza. Loro invece fanno altro. Insomma, malgrado vadano in onda lo stesso giorno in prime time Enrico Ruggeri e la De Filippi non rivaleggiano davvero l’uno contro l’altro, proponendo al grande pubblico del sabato sera prodotti diametralmente opposti. Il pubblico ha premiato sabato scorso entrambi con numeri eccellenti. Alla seconda serata Una Storia da Cantare bisserà gli stessi valori?

Operazione nostalgia?

Il redattore di Vero ha dunque voluto chiedere a Enrico Ruggeri se la sua trasmissione la inserirebbe in quella operazione nostalgia tanto imperante sul piccolo schermo in quest’ultimo periodo. A quel punto Ruggeri ha risposto negativamente, mostrando la propria visione.

Ciò che fanno loro è ripercorrere alcune delle più belle storie risalenti al dopoguerra. I grandi cantautori rappresentano un motivo di vanto per il nostro Paese. È sua opinione che grazie alle meravigliose opere scritte in musica dai maggiori esponenti nella firmamento musicale, l’Italia è riuscita a crescere in termini artistici e culturali.

Enrico Ruggeri: le poche esperienze in tv

Infine, il 62enne ha rivelato alla rivista di Riccardo Signoretti perché nella sua lunghissima carriera costellata da folgoranti successi nel mondo discografico non abbia voluto portare avanti con altrettanta prolificità il percorso in tv.

Il suo motto è pochi ma buoni: ha scelto quelle 5-6 format potenzialmente affini, in un senso o nell’altro, alle sue caratteristiche. Lui sa  raccontare storie. Ed infatti lo stesso Una Storia da Raccontare è un viaggio alla scoperta dei più grandi cantautori.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!