Cosa sapere prima di fare un tatuaggio

Come prepararsi a fare un tatuaggio

Tatuaggio stelline
Cose da sapere prima di fare un tatuaggio

Topic: Consapevolezze da avere prima di fare un tatuaggio

Buongiorno a tutti, amiche e amici, bentornati nella rubrica di Pandanews.

Nei precedenti post ho concentrato l’attenzione su due grandi argomenti: la cessazione dell’allerta Ebola in Congo e lo schifo che non si vede all’interno dei fast food.

Oggi voglio proporvi un argomento un po’ più trasgressive, soprattutto per me, ovvero le cose che bisogna sapere prima di fare un tatuaggio. Iniziamo subito.

  • Un’idea originale: inutile forse sottolinearlo, ma una volta fatto il tatuaggio resta, per questo bisogna essere sicuri di non stufarsi di ciò che verrà marchiato sulla pelle.
  • Trovare un bravo pittore: la comprensione di ciò che volete tatuare sulla vostra pelle è fondamentale, quindi rivolgetevi ad un professionista.
  • Occhio alle allergie: fondamentale, se siete al primo tatuaggio, è fare un test allergologico, soprattutto se avete riscontrato reazioni a qualche prodotto cosmetico.
  • Prendete appuntamento: non affidatevi a chi è pronto a ricevervi subito, perché un bravo tatuatore ha una lista d’attesa lunghissima.
  • La qualità costa: diffidate da chi è pronto a farvi un lavorone a basso costo, i prezzi sono alti, quando si tratta di un lavoro di qualità.
  • Non trattate il prezzo: un professionista prezza in modo corretto il proprio lavoro, non chiedete sconti! I tatuaggi partono da 50€ per i più piccoli e a salire.
  • Visitate lo studio: questo aspetto è fondamentale. Prima di affidarvi ad un tatuatore chiedete di visitare lo studio, se è in regola e non ha nulla da nascondere sarà felice di mostrarvi la sua professionalità, nonché la sua buona fede.
  • Siate diretti: un professionista realizza un disegno preventivo sulla vostra pelle con un inchiostro rimovibile, se a lavoro terminato qualcosa non va o avete cambiato idea, non abbiate paura di dirlo!
  • Punti dove l’inchiostro si sbiadisce prima: mani e piedi.
  • Punti dolorosi: piedi, interno coscia, costole, interno braccia.
  • Preparazione psicologica: prima di farsi tatuare bisogna entrare nell’ottica che, oltre ad avere pazienza, sarà necessario sopportare un po’ di fastidio e, in alcuni casi, anche un po’ di dolore.
Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!