Pierluigi Diaco, “io sono curioso e non faccio sgambetti per trovare nuove notizie”

Pierluigi Diaco
Pierluigi Diaco

Pierluigi Diaco, il suo più grande modello? Maurizio Costanzo

Pierluigi Diaco conduttore di Io e Te ha parlato della sua carriera, dei suoi modi di fare, dei rimpianti e della coscienza. In genere il pubblico pensa che tutto ciò che si vede in tv sia preparato, perchè effettivamente siamo abituati a vedere proprio questo. Lui invece ci tiene sempre a puntualizzare che ciò che fa in tv non è mai studiato e mai preparato a tavolino.

Per esempio, racconta che qualche giorno fa una signora lo ha fermato per strada per chiedergli se l’intervista con Baudo è stata preparata. Lui ha risposto che tutte le domande che pone ai suoi ospiti sono spontanee, l’unica cosa che viene preparata prima sono le clip e le fotografie.

Il pubblico in genere se ne accorge perché c’è tanta spontaneità in tutto ciò che si vede nel suo programma. Lui è molto curioso, ha preso esempio da Maurizio Costanzo che è curiosissimo ma anche corretto, fa notizia senza essere eccessivamente invadente come sono invece tanti altri conduttori televisivi. il rispetto e la trasparenza per lui sono fondamentali, non ama fare sgambetti.

Pierluigi Diaco, sincerità, lealtà, lavorare per gli altri

Pierluigi Diaco ha poi affermato di lavorare per gli altri e non soltanto per se stesso, conduce in tv proprio come fa in radio con la stessa naturalezza. Potrebbe fare a meno della TV ma non a meno della radio perché per lui è la più grande passione della sua vita.

Migliora l’umore non soltanto a lui ma anche a chi ascolta. Ama pensare per esempio agli anziani ai quali fa compagnia in casa attraverso una semplicissima radio. Mentre per quanto riguarda i rimpianti ricorda un episodio in particolare quando è stato ospite da Chiambretti. In quell’occasione sa di essere stato poco dolce con Mino Reitano, è stato supponente e, non avrebbe dovuto esserlo.

Le sue due collaboratrici belle e divertenti al punto giusto

Poi ha parlato delle sue collaboratrici Valeria Graci e Sandra Milo. Si è soffermato più che altro su quest’ultima che ha 86 anni e ancora tanta voglia di vivere, è pazzesca.

Mentre per quanto riguarda Valeria al suo posto in realtà ci si sarebbe dovuto essere un comico, lui però ha scelto lei perché è naturale e spontanea, fa ridere ma non Finge.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!