Grande paura a La vita in diretta: Lorella Cuccarini e Alberto Matano sconvolti e addolorati [FOTO]

Alberto Matano e Lorella Cuccarini a La Vita in Diretta
Alberto Matano e Lorella Cuccarini

La vita in diretta: Lorella Cuccarini e Alberto Matano addolorati

La puntata de La vita in diretta andata in onda martedì pomeriggio è iniziata in sottotono. Infatti i conduttori Lorella Cuccarini ed Alberto Matano, appena hanno fatto il loro ingresso in studio, tra gli applausi del pubblico, la padrona di casa con tono serio ha detto:

“Oggi, prima di tutto, vogliamo esprimere tutta la nostra preoccupazione e il nostro dolore per quanto è successo la scorsa notte in Albania. Avremo, comunque, una puntata molto ricca di argomenti, come sempre”.

Ma andiamo a vedere nel dettaglio cosa è accaduto dopo in trasmissione. (Continua dopo la foto)

Lorella Cuccarini ed Alberto Matano addolorati a La vita in diretta

Il terremoto in Albania: morte e distruzione

Dopo le premessa della collega, a prendere la parola è stato il giornalista Alberto Matano. Infatti a La vita in diretta ha asserito questo:

“Vogliamo mandare un grande abbraccio alla popolazione dell’Albania, che in queste ore sta facendo i conti con gli effetti di un terremoto davvero devastante. Dopo la terribile della scorsa notte, poco fa c’è stata una nuova scossa di assestamento”.

Il sisma ha causato il crollo di un hotel e si parla di oltre venti vittime e oltre seicento feriti. E’ corsa contro il tempo per salvare le persone rimaste intrappolate sotto le macerie.

Lorella Cuccarini ed Alberto Matano: gli aggiornamenti sul sisma

L’ex giornalista del TG1 Alberto Matano, durante la puntata del martedì de La vita in diretta, ha precisato anche che il nostro Paese sta già mandando degli aiuti in Albania:

“Tra poco i nostri inviati saranno lì. Più tardi tenteremo di collegarci con loro”.

Subito dopo la parola è passata ancora una volta Lorella Cuccarini per un altro blocco, anche se l’appuntamento è stato per lo più dedicata al terremoto in Albania. Purtroppo i numeri dei feriti e delle persone morte va aumentando sempre di più col passare delle ore.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!