Sapete che lavoro faceva Papa Francesco da ragazzo? Ecco la rivelazione inaspettata

Papa Francesco a Torino

Che lavoro faceva Papa Francesco da ragazzino?

Da quando Papa Francesco è a capo della Chiesa Cattolica ha fatto numerosi cambiamenti. Decisioni che sono state apprezzate dalla comunità, infatti il Pontefice è molto apprezzato. Ma sapete cosa faceva quest’ultimo prima di diventare prete? Andiamo a vedere nel dettaglio delle informazioni dettagliate sul Santo Padre.

Il grande sogno di Bergoglio

Parlando di Papa Francesco I, naturalmente si pensa immediatamente alla Chiesa e al Pontificato. Ma prima di decidere di diventare prete, Bergoglio era un bambino e un ragazzo come tutti gli altri. Qualche anno fa, durante un’udienza il Santo Padre aveva detto che sin da piccolo voleva diventare un macellaio:

“Perché il macellaio che era nel mercato prendeva il coltello, faceva i pezzi… Insomma è un’arte! E mi piace osservarlo. Adesso la mia idea è cambiata, ma quando ero piccolo pensavo di diventare un macellaio. Mi sarebbe piaciuto tanto!”.

I vari lavori di Bergoglio prima di diventare Papa Francesco I

Nonostante il suo sogno nel cassetto, Bergoglio non ha mai fatto il macellaio ma ha, comunque, sperimentato altri lavori durante la sua adolescenza. Per questo motivo l’attuale Papa ha sempre ringraziato suo padre. Quando aveva solo 13 anni iniziò il suo percorso nel mondo del lavoro.

Il Pontefice ha rivelato che in quel periodo la sua famiglia non aveva problemi finanziari, ma il genitore, però, desiderava educarlo al rispetto del lavoro. Tra le sue prime mansioni Bergoglio fu impiegato in una fabbrica di calzini in cui si recava prima della scuola. Dopo questa esperienza il Papa ha fatto un lavoro inatteso, ossia il buttafuori in discoteca.

In poche parole il suo ruolo era quello di allontanare dal locale la gente che creava disturbo agli altri. A renderlo noto era stato proprio il Santo Padre in occasione di una visita alla parrocchia di San Cirillo Alessandrino nella Capitale. Infine, prima di entrare in seminario si è dedicato all’insegnamento di letteratura e psicologia.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!