Jennifer Aniston rivela il suo segreto di bellezza: “Sono luminosa grazie alla dieta 16:8”

Jennifer Aniston
Jennifer Aniston

Jennifer Aniston ha rivelato finalmente il suo segreto di bellezza, ovvero una nuova dieta. Ecco di cosa si tratta

Jennifer Aniston: “Sono luminosa grazie a questa dieta”

La bellissima e talentuosa attrice Jennifer Aniston ha spiegato ai microfoni della rete americana CNBC il suo segreto. L’attrice lo scorso 11 febbraio ha compiuto 50 anni e sono molti a chiedersi come faccia a restare così in forma smagliante. La Aniston ha rivelato che segue una dieta, molto in voga fra le star di Los Angeles che si chiama “Dieta 16:8”.

L’attrice ha spiegato che lei non tocca cibo al mattino, qualunque siano i suoi impegni in programma nella giornata. La star di “Friends” ha spiegato di notare una grande differenza, durante le 24 ore, dividendo le ore in cui può nutrirsi in 8, e quelle in cui non può in 16. La Aniston ha dichiarato di sentirsi molto più luminosa e che il digiuno intermittente le abbia cambiato radicalmente la vita. Secondo la testata britannica Radio Times, sarebbero tantissime le celebrità del grande schermo che hanno scelto di sposare questa nuova dieta dimagrante.

La dieta “16:8” spopola tra i divi di Hollywood

La creatrice di questa formula dimagrante, la nutrizionista newyorkese Tanya B. Freirich, ha spiegato alla rivista Health come si applica. Partendo dalle 24 ore a disposizione, si divide il periodo di digiuno, di 16 ore, con quello in cui ci si può alimentare di 8 ore. Per mettere in pratica il digiuno intermittente le possibilità sono diverse e si può scegliere la fascia oraria che si preferisce per astenersi dal cibo.

Ad esempio, l’applicazione maggiormente scelta in America è quella che riduce il periodo di tempo in cui si può mangiare dalle 12 alle 20. In maniera minore invece, alcune persone preferiscono non rinunciare ad una ricca colazione per poter affrontare al meglio la giornata. Ecco che questi, iniziando alle 8, fanno un piccolo pasto intermedio fino al pranzo delle 15, non toccando poi più niente per le successive 16 ore. (Continua dopo il post)

View this post on Instagram

Girl’s best friend… bring Clyde to work day.

A post shared by Jennifer Aniston (@jenniferaniston) on

Esistono altre varianti della dieta intermittente, come quello della “5:2”, che si riferisce invece ai giorni della settimana. Prevede un digiuno di due giorni consecutivi e di altri cinque in cui si mangia in maniera sana, ma senza restrizioni troppo stringenti. Infine esiste anche la dieta “Omad”, acronimo di One Meal a Day, che consiste in un solo pasto giorno.

Dietro la dieta intermittente c’è il principio che tre grandi pasti (colazione, pranzo e cena), divisi in un orario così ampio non facciano bene al nostro corpo. Ma attenzione: questi tipi di dieta vanno sempre seguite da un accurato controllo medico.

Secondo la nutrizionista Lauren Harris-Pincus bisogna stare attenti ed evitare che il regime alimentare prenda il sopravvento sulle vite di chi le sceglie. La Harris infatti, sostiene che alcune persone evitino gli eventi sociali che interferiscono con i tempi di digiuno, rovinando rapporti con amici, famigliari e colleghi.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!