Il grave lutto raccontato a Vieni da me: Caterina Balivo in lacrime in studio [VIDEO]

Caterina Balivo
Caterina Balivo

Francesco Facchinetti ospite a Vieni da me: commozione in studio

Chi ha seguito la puntata di Vieni da me andata in onda ieri pomeriggio, mercoledì 27 novembre 2019, è venuto a conoscenza che Francesco Facchinetti è stato colpito da un gravissimo lutto. L’ex Dj e attuale produttore musicale, nel salotto di Caterina Balivo ha raccontato una pagina della sua vita molto triste. Ma andiamo a vedere nel dettaglio cosa ha raccontato il figlio di uno dei componenti dei Pooh.

L’ex Dj Francesco ricorda un suo amico di infanzia morto a causa di un brutto male

C’è da precisare che il lutto in questione non è recente ma il suo caro amico è venuto a mancare in adolescenza. Purtroppo è morto a soli 13 anni nel giro di sei mesi per una brutta malattia.

Francesco Facchinetti ospite a Vieni da me era visibilmente commosso fino a scoppiare a piangere. Poi ha deciso di cambiare argomento parlando di uno dei concerti più belli della vita, un live di Jovanotti condiviso proprio con l’amico che oggi non c’è più:

“Mi ricordo tutto, il profumo del palazzetto, la maglietta che avevo, la maglietta che aveva lui… com’è salito sul palco Jovanotti, e a settembre sono andato al suo funerale“,

ha raccontato Facchinetti ricordando quel momento insieme al suo amico.

“Oggi @frafacchinetti ci ha spiazzato raccontandoci il doloroso ricordo legato alla perdita di un suo amico d’infanzia”,

ha scritto la pagina IG di Vieni da me.

La grande commozione di Francesco Facchinetti e Caterina Balivo

Nonostante siano passati diversi anni da quel lutto, il dolore è ancora vivo e straziante. Infatti quando ne ha parlato a Vieni da me, Francesco Facchienetti si è emozionato al punto da far versare delle lacrime anche alla padrona di casa Caterina Balivo e l’intero studio del programma pomeridiano di Rai Uno.

“Penso a lui ogni giorno”,

ha concluso l’ex DJ Francesco con gli occhi visibilmente lucidi. Ecco il video in questione:

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!