Pompa di calore: tutto quello che c’è da sapere

Ecco tutto quello che c’è da sapere sulla pompa di calore

Scegliere di avvalersi di una pompa di calore per l’acqua calda sanitaria presenta molteplici vantaggi. Vediamo quali e perché investire in questo innovativo sistema di riscaldamento.

Se si è alla ricerca di alternative ecologiche per avere sempre a disposizione acqua calda sanitaria oppure si ha la necessità di rinnovare l’impianto di riscaldamento, una soluzione potrebbe essere costituita dall’installazione di una pompa di calore per l’acqua calda sanitaria: essa si rivela il dispositivo ideale anche quando nella propria zona di riferimento non sono stati creati gli allacciamenti del metano.

Prima di analizzare i benefici che si possono ottenere decidendo di affidarsi a questo sistema, scopriamo più da vicino di che si tratta, quali sono i suoi elementi essenziali e i vari tipi di pompa di calore.

Pompe di calore: definizione e meccanismo

Innanzitutto, è importante sapere che in commercio ne esistono diverse varietà, che si distinguono in via principale a seconda della sorgente energetica impiegata, della taglia e della presenza o meno di sistemi ausiliari aggiuntivi.

Per comprendere nello specifico il funzionamento di queste apparecchiature, è bene soffermarsi sulla definizione delle loro caratteristiche generali. Le pompe di calore sono macchine termiche progettate per trasferire il calore proveniente da fonti naturali all’interno delle abitazioni. L’obiettivo è duplice: da un lato, questi sistemi possono riscaldare l’ambiente se è freddo o, al contrario, raffreddarlo quando la temperatura dell’ambiente è elevata. Nel dettaglio, le pompe di calore sono in grado di sottrarre energia termica ai diversi elementi naturali quali aria, terra o acqua, per poi utilizzarla per il riscaldamento o per l’acqua sanitaria.

Nello specifico, una pompa di calore per l’acqua calda sanitaria, dunque, è un’apparecchiatura che permette, per esempio, di fare il bagno, la doccia o lavare i piatti a una temperatura elevata ma che, a differenza dello scaldabagno, non utilizza una resistenza, ma un ciclo termodinamico che si basa sulla compressione del fluido.

Pompe di calore per l’acqua calda: una scelta ecologica che premia

Ora che si conosce a grandi linee il meccanismo alla base delle pompe di calore per l’acqua sanitaria, vediamo perché si dovrebbe scegliere questa soluzione per la nostra abitazione. I benefici che si possono ricavare sono numerosi e tutti degni di nota, perché capaci di influire tanto sulle abitudini quotidiane di consumo, quanto sulla gestione organizzativa ed economica di una famiglia o di un gruppo di persone che vivono insieme.

Tra i più rilevanti, è da segnalare che il macchinario può essere integrato con l’impianto solare termico. In questo modo, attraverso la sinergia che si viene a creare, si potrebbe riscontrare un significativo risparmio di corrente elettrica. Un vantaggio, questo, che incide sia a livello economico sia per quanto riguarda la salvaguardia delle risorse naturali e dell’ambiente.

Un altro aspetto da considerare è che, anche in mancanza di un impianto a energia solare, sarà comunque possibile notare una consistente riduzione del consumo di corrente. A parità di potenza assorbita, infatti, il compressore della pompa per l’acqua calda produce una quantità maggiore di calore.

Da ultimo, ma non meno importante, questi strumenti solitamente presentano un recipiente di accumulo di dimensioni maggiori rispetto a uno scaldabagno. Ciò permette di ridurre i tempi di attesa tra una carica e l’altra. Così facendo, è possibile usufruire dell’acqua calda a lungo, senza inutili pause tra una doccia e la successiva, fastidioso inconveniente che vivono di frequente le famiglie numerose o tutti coloro che condividono un appartamento e il bagno annesso.

Questa macchina termica, dunque, rappresenta un modo sempliceefficace, sicuro e conveniente per ottenere acqua calda e riscaldamento. Ecco come mai sempre più persone stanno decidendo di installarla nella propria abitazione.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!