‘Un pugno alla stomaco, vomitavo…’: Elena Santarelli, l’annuncio e il tremendo ricordo del passato

Elena Santarelli
Elena Santarelli

Il commovente racconto su IG di Elena Santarelli

Elena Santarelli per qualche hanno ha vissuto dei momenti tremendi a causa del tumore cerebrale che aveva colpito il figlio Giacomo Corradi. Per fortuna il calvario del ragazzino si è concluso qualche mese fa quando i medici hanno detto alla famiglia che è completamente guarito dal male. Tuttavia la nota soubrette laziale non ha mai dimenticato quello che ha trascorso, e di recente attraverso il suo account IG ha rivelato un retroscena che ha fatto commuovere i follower.

“Il 29/11/2017 ero in bagno a vomitare e a piangere in silenzio, ero ignara che a pochi km da casa mia c’erano due genitori che piangevano la morte della loro bambina nata lo stesso giorno in cui io ho ricevuto il pugno allo stomaco…Lei era scomparsa due anni prima…”,

ha detto la moglie di Giacomo Corradi. Poi la donna ha scritto di avere avuto modo di conoscere questi due genitori, e proprio grazie al loro supporto è nato il Progetto Heal.

L’annuncio su Instagram

Elena Santarelli da mesi è riuscita a metter su il Progetto Heal che si occupa delle famiglie dei bambini colpiti da tumori cerebrali. In queste settimane sono stati raccolti ben 250 mila euro e per questa ragione la madre di Giacomo Corradi ha voluto fare un ringraziamento sul social:

“Ecco come una data tanto odiata si trasforma in miracolo, grazie a tutti voi che avete permesso questo primo step e grazie a te Gaia per aver scelto me in questa missione mediatica e di cuore…”.

Parole che hanno fatto commuovere tutti coloro che la seguono su Instagram.

Il ringraziamento di Elena Santarelli

Sul finire del suo lungo post su IG, Elena Santarelli ha anche detto che uno dei sostenitori più importanti della fondazione Onlus Progetto Heal è l’ex calciatore a attuale commentatore sportivo Christian Vieri, il quale l’ha voluto ringraziare pubblicamente. Inoltre la soubrette laziale ha confessato che darà primi 250 mila euro all’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù della Capitale.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!