‘Non lo auguro a nessuno…’: Gerry Scotti, il dramma vissuto dal conduttore di Conto alla Rovescia

Gerry Scotti

Conto alla Rovescia al posto di Caduta Libera

Da un paio di settimane Conto alla Rovescia sta sostituendo in modo egregio Caduta Libera, il quiz tv di grande successo che ha ottenuto ottimi ascolti a Canale 5.

Qualche giorno fa, per dare un po’ di pubblicità al suo nuovo programma, Gerry Scotti è stato ospite a Verissimo, dove oltre a parlare della sua nuova avventura televisiva, ha affrontato qualcosa di privato, rivivendo il grande dolore per l’incidente del figlio Edoardo.

Il dramma di Gerry Scotti

Lo scorso aprile, infatti, l’unico figlio di Gerry Scotti è stato coinvolto in un tremendo incidente stradale mentre era a bordo della sua moto. Lo schianto con un veicolo è avvenuto nei pressi del capoluogo lombardo e purtroppo il 27enne ha riportato una frattura scomposta del femore, tale da essere necessaria un’operazione chirurgica.

Ovviamente le forze dell’ordine gli hanno fatto anche gli esami per individuare se ne sangue erano presenti alcol o droga, ma è uscito tutto negativo. Da qualche mese Edoardo è in fase di guarigione e per fortuna ha avuto al suo fianco la presenza dei suoi genitori.

“Direi che ha quasi completato la ripresa, sta al 95% . Ha avuto un bruttissimo incidente. Anzi, glielo hanno fatto gli altri: con la moto è un classico, stai attento tu ma ti vengono addosso gli altri”,

ha riferito il conduttore pavese nel salotto di Silvia Toffanin.

Le parole di Gerry Scotti sul figlio Edoardo

Il conduttore del nuovo game di Canale 5 Conto alla Rovescia, ritenendosi fortunato di avere ancora in vita il figlio Edoardo, a Verissimo ha confidato:

“Non lo auguro a nessuno. A chi si può augurare una cosa del genere? Dal primo giorno quando gli ho regalato il motorino a 14 anni la paranoia che ho avuto era quella lì e mi è andata bene per 13 anni”.

Quando il giovane terminerà la sua convalescenza affiancherà il padre Gerry Scotti nella gestione dell’azienda vinicola che l’artista Mediaset ha realizzato nell’Oltrepò pavese.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!
Calogero Latino: Non c’è niente di speciale nella scrittura. Devi solo sederti davanti alla macchina da scrivere e metterti a sanguinare. (Ernest Hemingway)