Gianna Nannini, Matrimonio a Londra con la compagna Carla, per tutelare la figlia

Gianna Nannini
Gianna Nannini con la figlia Penelope

Carla e Gianna Nannini, riserbo sulla sua identità, matrimonio a Londra per tutelare Penelope

la vita di Gianna Nannini è sempre stata molto riservata così come la vita di Carla la sua compagna, di cui si conosce solo il nome. Le due donne stanno insieme da ben 40 anni la coppia vive a Londra, nel bellissimo quartiere di Kensington con la piccola Penelope.

Ed è proprio a Londra dove Gianna e Carla si sono spostate con rito civile, suggellando il loro amore per tutelare la piccola Penelope che la cantante ha avuto a 53 anni con molte  polemiche.

Quello che si sa è che Carla per la Nannini è il suo punto di riferimento ed in lei che ha riposto la sua massima fiducia tanto da renderla come colei a cui riporre tutta la sua stima incondizionata. Convolare a nozze, per entrambe ha rappresentato a quanto pare una forma di tutela nei confronti della figlia Penelope, anche se Carla rappresenta una presenza importantissima nella sua vita .

Carla, chi è la compagna di Gianna Nannini?

Carla sta insieme a Gianna Nannini da quasi 40 anni. Di lei si sa poco e nulla, a parte qualche dichiarazione su di se fatte poco tempo fa dalla stessa Rocker. Per Gianna questa donna è un punto di riferimento non solo per lei ma anche per la bambina con cui vivono a Londra già dai suoi primi anni di vita. La Nannini ha dichiarato di porre in lei la massima fiducia, di Carla però rimane un volto sconosciuto. Le nozze a quanto pare sono servite maggiormente per tutelare la piccola, ecco quanto dichiarato da lei stessa:

“Se mi succedesse qualcosa, Penelope per la legge italiana non avrebbe nessuno. In Inghilterra, Carla la può adottare”.

In merito alla sua sessualità l’artista è sempre stata molto evasiva. Un solo argomento che ha approfondito, risale ad un’intervista recente, dove ha rivelato alcuni dei suoi traumi del passato, gli stessi che l’hanno portata a essere oggi la donna che è.

Passato sentimentale di Gianna Nannini

Da giovane non si piaceva ed evitava di guardarsi allo specchio. Si vedeva brutta il suo canone estetico non coincideva con quello in voga. La sua adolescenza è stata terribile, sostiene che come si rimane male nell’adolescenza, non accade in altre fasi della vita.

Non ha mai dimenticato il suo primo amore, che la travolta senza riuscire a difendersi. Anche se  Il ragazzo di cui si innamorò la prima volte fu una grande delusione e da quel momento lei trovò nella musica la sua valvola di sfogo.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!