Marco d’Amore preso in giro per l’aspetto fisico: “C’è chi soffre”

Marco d'Amore

Marco d’Amore ribatte alle battute sul suo peso

Marco d’Amore si prepara per andare in scena. Dal prossimo 5 dicembre l’attore sarà ancora una volta Ciro Di Marzio, il personaggio che l’ha reso celebre in Gomorra – La Serie. Non ruberà però la scena sul piccolo schermo, piuttosto sul grande, al cinema ne L’Immortale, film diretto dall’artista napoletano in prima persona.

Per promuovere il nuovo lavoro, ha presenziato pure nell’ultimo live show trasmesso di X Factor, il talent in onda su Sky Uno. Con il presentatore Alessandro Cattelan, l’attore e regista 38enne ha dato sfoggio delle abilità attoriali attraverso la recitazione sul palco di Shake the Dust, poesia di Anis Mojgani (tradotta in lingua italiana), rivolta agli esclusi, agli emarginati, agli ultimi. Un inno alla diversità, spiega Marco d’Amore sul proprio profilo Twitter.

Commenti per nulla graditi

Sempre attraverso il canale social, l’interprete napoletano ha lasciato intendere di non aver affatto gradito tutti quei commenti, e ovviamente battute evitabili, riguardanti il suo peso. Senza sfociare nel volgare, passando dalla parte del torto, Marco ha portato avanti le rispettive ragioni con eleganza e lasciato perfettamente intendere come certe cattiverie totalmente gratuite sono una piaga.

Le parole offensive lanciati dietro ad un monitor andrebbero evitate, sul web non impera l’anarchia. Un certo tipo di giudizi rischia di rovinare la vita alle persone più sensibili sui commenti inerenti il proprio aspetto fisico. Questi due interventi sono legati da un chiaro fil rouge. Il primo passo per far sì che le persone smettano di nascondersi e/o conformarsi alla massa ed abbracciare la diversità è evitare commenti pieni di odio in rete.

Marco d’Attore non tollera il bodyshaming

Marco d’Amore ha letto commenti pesanti sui suoi chili in più. Di tanto in tanto qualcuno scorda un aspetto essenziale: “Sono un attore”. Lui, alla pari dei colleghi, col corpo ci lavora, è il suo strumento. Ad esempio ne L’Immortale ha 20 kg in meno. Cambia natura. Si stravolge. La pratica del bodyshaming – conclude – va evitata perché c’è chi ne risente tanto. (continua dopo il post)

Relativamente a L’Immortale, la pellicola di Marco d’Amore è particolarmente attesa dai fan di Gomorra – La Serie. Nelle battute finali della terza stagione della serie, Gennaro Savastano, interpretato da Salvatore Esposito, ha ucciso Ciro Di Marzio.

Questa almeno si sapeva, fino al trailer dell’opera cinematografica, infatti dalle immagini diffuse Ciro Di Marzio risulta ancora vivo. Quale pretesto adopereranno gli sceneggiatori? Il ritorno di Ciro non va nemmeno escluso nella serie, arrivata alla quinta stagione.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!
Manuel Magarini: Per info & collaborazioni: manuel.magarini@gmail.com