‘Mia figlia si spaventa per colpa tua…’: Barbara D’Urso nel mirino, ecco cosa è successo

Cicciolina
Barbara d'Urso

Una spettatrice critica lo speaker di Live Non è la D’Urso

Tra le pagine del magazine di gossip Nuovo Tv è apparsa un messaggio davvero singolare che riguarda Live Non è la D’Urso. In pratica una telespettatrice ha scritto al settimanale diretto da Riccardo Signoretti per sfogarsi contro Barbara D’Urso. Il motivo? La voce di Andrea Piovan che annuncia i servizi introduttivi degli ospiti. In una lettera indirizzata alla posta di Alessandro Cecchi Paone, una madre ha scritto questo:

“Seguo spesso la D’Urso, soprattutto il lunedì sera, ma c’è una cosa che proprio non tollero: la voce inquietante con la quale sono accompagnate le immagini che lanciano i servizi! E’ una voce spaventosa”.

Ma non è finita qui, andiamo a vedere cosa ha scritto ancora.

La figlia spaventata le chiede di cambiare canale

Poi la donna in questione ha chiesto un parere al divulgatore scientifico. La telespettatrice in questione, parlando di Live Non è la D’Urso ma anche gli altri programmi di Barbara, ha scritto anche questo al periodico Nuovo Tv:

“Mia figlia, che ha solo tre anni, ogni volta che sente quella voce si spaventa così tanto da chiedermi di cambiare canale!”.

A quel punto è arrivata la risposta di Alessandro Cecchi Paone che ha preso le difese di Lady Cologno e dei suoi tre format tv.

La risposta di Alessandro Cecchi Paone

Rispondendo alla signora Loredana, Alessandro Cecchi Paone ha detto:

“Capisco sua figlia e capisco anche tante persone anziane, ma il programma serale della di Barbara d’Urso vive proprio di alta tensione per quattro ore consecutive. Ogni mezzo, compreso il tono dello speaker, è studiato per mantenere tale tensione ai massimi livelli”.

Ricordiamo che stasera subito dopo Striscia la Notizia andrà in onda una nuova puntata di Live Non è la D’Urso. Nel programma di Barbarella ci saranno numerosi ospiti tra cui Eva Henger che parlerà della vicenda Riccardo Schicchi e la figlia Mercedesz, ma anche Wanda Marchi e Ivana Trump.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!