Checco Zalone, film “Tolo tolo”, ecco le prime foto mentre prende in giro degli extracomunitari, ed è subito polemica (FOTO)

Checco Zalone
Checco Zalone

Checco Zalone: atteggiamenti razzisti e poco tatto

Checco Zalone è stato accusato di essere razzista e di avere atteggiamenti poco carini nei confronti delle persone di colore con le quali lavora. Il suo ultimo film è in calendario per l’1 gennaio, data durante la quale Checco Zalone ritornerà sugli schermi dopo una lunga assenza che risale al 2016 con Quo Vado che come tutti gli altri film ha fatto il boom.

Questa volta però a confezionare il film non è stato lui in compagnia del regista, ha fatto tutto da solo, interpretazione, firma, sceneggiatura e regia. Infatti il titolo rappresenta benissimo tutto quello che c’è stato dietro. “Tolo tolo”, girato in Africa. L’inizio del film sembrerebbe ricordare uno dei precedenti film, e questo è possibile dato che bene o male le sue opere hanno tutte lo stesso stile.

Checco Zalone, i suoi film nati dai difetti degli italiani

Checco Zalone punta sulla simpatia, punta sui difetti degli italiani e non solo, fa ridere con poco. Ma qualcuno non sembra divertirsi affatto. Ogni tematica attuale da lui trattata è finita per diventare motivo di bufera. Infatti nonostante il suo modo di essere ironico, comico, ha anche dato sempre la sensazione di non prendersi sul serio, è stato accusato di essere razzista.

Non ci sono riferimenti a fatti particolari, anche se sembrerebbe che durante le riprese non abbia trattato bene gli attori di colore che con lui hanno collaborato per mesi. Nessun riferimento nemmeno ad un film in particolare, soltanto accuse piombate dal nulla. (Continua dopo la foto)

Checco Zalone
Checco Zalone

Le accuse sui social, intanto nel suo ultimo film presente Nichi Vendola

Checco affrontando tematiche di grande spessore con simpatia, tra una battuta e l’altra riesce comunque ad evidenziare la realtà e sembra farlo abbastanza bene. Secondo qualcuno, come si legge su Instagram tratta ogni tema, anche il più serio, il più grave, il più pesante possibile, con un’eccessiva superficialità.

Battute di cattivo gusto, omofobia e tanto altro. Tra le accuse più pesanti e brutte da leggere, c’è chi scrive che non si tratta nemmeno di un attore comico ma di un attore che ha fatto fortuna puntando su una piccola fascia di pubblico. Insomma, sembrava essere uno dei più amati ed invece non è così.

Comunque, al suo ultimo film hanno collaborato non pochi nomi importanti che hanno subito dichiarato di essersi trovati benissimo con lui e di aver lavorato bene. Parliamo di Barbara Bouchet, Nicola di Bari, Nichi Vendola che interpreta se stesso.