‘E’ perioloso alla salute…’: la denuncia di Striscia la Notizia e l’appello agli italiani sull’utilizzo dell’alluminio in cucina [FOTO]

Enzo Iacchetti choc: Amico lui? Voleva annientarmi! Ecco cosa succede dietro le quinte di Striscia.o
Enzo Iacchetti choc: Amico lui? Voleva annientarmi! Ecco cosa succede dietro le quinte di Striscia.o

Striscia la Notizia contro l’utilizzo dell’alluminio in cucina

A quanto pare preparare dei cibi nei fogli di alluminio potrebbe essere pericoloso per la salute. Da anni si è sempre detto ma in tanti continuano ad utilizzare questi accessori in cucina. Dopo la denuncia di Striscia la Notizia, per, è giunta la conferma anche da parte del Ministero della Salute.

Infatti a distanza di un paio d’anni dall’inchiesta del tg satirico di Antonio Ricci che è arrivato alla 32esima stagione, ha lanciato qualche giorno fa una campagna informativa istituzionale proprio sul corretto uso dell’alluminio in cucina. Una campagna che sta andando in onda in televisione. (Continua dopo la foto)

Servizio Striscia la Notizia

Il comunicato del viceministro della Salute Pierpaolo Sileri

Nell’appuntamento di Striscia la Notizia che sarà trasmesso la prossima settimana, ovvero lunedì 9 dicembre 2019 alle 20:40 su Canale 5, vedremo il servizio realizzato dallo storico inviato Max Laudadio. Quest’ultimo, infatti, ha intervistato il viceministro della Salute Pierpaolo Sileri, che ha detto:

“Il vostro lavoro è stato importante. L’istituto Superiore di Sanità ha continuato gli studi e confermato che esiste un fenomeno, chiamato ‘migrazione dell’alluminio’, che produce alte concentrazioni di questo metallo negli alimenti con cui entra in contatto. Inoltre, il Ministero ha scritto alla Commissione Europea per portare questa problematica nelle riunioni sulla sicurezza alimentare”.

(Continua dopo la foto)
Max Laudadio intervista il viceministro della Salute Pierpaolo Sileri

Striscia la Notizia, da 30 anni il successo continua

Il primo appuntamento di Striscia la Notizia venne trasmesso nel lontano 1988 su Italia 1, ma da 30, ossia dal dicembre 1989, il tg satirico ideato da Antonio Ricci fa ascolti boom nella fascia oraria dell’access prime time.

E ancora oggi, dopo tre decenni di onorata carriera, la trasmissione in questione sfiora ogni sera i cinque milioni di telespettatori, oscillando tra il 18 e il 20% di share facendo quello che spesso dovrebbe fare il servizio pubblico. Ultimamente, però, la concorrenza, ossia I Soliti Ignoti – Il Ritorno di Amadeus li sta battendo.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!