‘Mia moglie di querela…’: Bruno Vespa, l’avvertimento in diretta a Caterina Balivo

Bruno Vespa e Caterina Balivo
Bruno Vespa e Caterina Balivo

Bruno Vespa e la battuta ironica rivola a Caterina Balivo

Come ogni anno, Bruno Vespa si fa il giro di tutte le trasmissioni televisive della Rai, Mediaset e La7 per promuovere il duo libro. L’ultimo si chiama ‘Perché l’Italia diventò fascista’. Qualche giorno fa ne ha parlato nel salotto di Vieni da me guidato da Caterina Balivo.

Il giornalista è stato protagonista della rubrica ‘La lavatrice: panni sporchi lavati in tv’, e durante il botta e risposta ha ricevuto un bel complimento dalla padrona di casa. La conduttrice napoletana, infatti, gli ha detto:

“Sei un marito esemplare!”. Il presentatore di Porta a Porta, con tono ironico ha risposto così: “Mia moglie ti querela se ti sente… Sono il peggio del peggio!”.

Durante la sua intervista Vespa ha detto di avere molte lacune sia come marito che come padre.

Bruno Vespa: le incomprensioni col figlio Federico

Tempo fa il figlio Federico aveva rivolto delle critiche al padre. Ora Bruno Vespa a Vieni da me da Caterina Balivo ha avuto la possibilità di controbattere. Infatti il giornalista ha ammesso di essere stato assente e di non essere mai andato a prenderlo a scuola solo per un motivo:

“Fuori da scuola c’erano tutte mamme che non lavoravano. Io ero sempre impegnato. Lavorare non è una colpa!”.

Dopo anni, però, il figlio lo ha perdonato.

L’amore per la sua cagnolina e il desiderio di diventare nonno

Ora, invece, l’unico pensiero fisso del conduttore di Porta a Porta è quello di diventare al più presto nonno. Intanto, però, l’uomo nel programma pomeridiano di Rai Uno ha detto di essere pazzo della sua cagnolina Zoe, un jack russell di tre anni a cui vuole un mondo di bene trattandola come una figlia.

Ma a Vieni da me Caterina Balivo e il suo ospite hanno parlato anche di altri argomenti, tra cui lo show Centocinquanta che condusse con Pippo Baudo e che non andò bene dal punto di vista degli ascolti.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!