Vanessa Incotrada ‘offesa’ da Claudio Bisio: Striscia la Notizia mostra il monologo sull’imperfezione

Striscia la Notizia

Vanessa Incontrada e le critiche sul suo peso

Venerdì scorso nella seconda puntata di 20 anni che siamo italiani, lo show di Rai Uno condotto da Gigi D’Alessio e Vanessa Incontrada è accaduto qualcosa di commovente.

Infatti durante la serata l’attrice spagnola naturalizzata italiana ha fatto un monologo sull’imperfezione, ribadendo più volte che la perfezione non esiste. Parole molto forti che la riguardano in prima persona visto che più volte è stata criticata dagli haters per la sua forma fisica considerata eccessiva.

Affermazioni che hanno fatto commuovere molto l’ex conduttrice di Zelig. E a proposito della trasmissione di Canale 5, ieri sera Striscia la Notizia ha riassunto una serie di ‘cattiverie’ che Claudio Bisio ha detto alla collega di lavoro. Andiamo a vedere nel dettaglio cosa è successo.

Striscia la Notizia si occupa della Incontrada

Il monologo sulla perfezione, recitato a 20 anni che siamo italiani da Vanessa Incontrada, è finito a Striscia la Notizia. Infatti, nella puntata andata in onda ieri sera, mercoledì 11 dicembre 2019, il tg satirico di Antonio Ricci si è domandato:

“Chi sarà stato a canzonarla per questi motivi? Almeno uno ce l’hanno segnalato“.

Nel video in questione commentato da Ezio Greggio, sono racchiuse tutte le frasi che Claudio Bisio ha detto Zelig verso la collega di lavoro Vanessa Incondrada. Alla fine il commento del del programma di Canale 5 è stato:

“Paola Cortellesi una magra vera“.

Lo sfogo di Vanessa Incontrada a 20 anni che siamo italiani

“Adesso riesco a sorridere ma non è stato sempre così, perché a volte le critiche feriscono, partono da un cellulare e arrivano dritte allo stomaco. E quando vai in giro sai che dietro le facce che incontri per strada, al supermercato o davanti la scuola potrebbero nascondersi tutti quelli che pensano che tu sia sbagliata ma in realtà quel tutti non esiste”,

ha detto Vanessa Incontrada a 20 anni che siamo italiani. Poi quest’ultima ha detto anche che si sente molto orgogliosa di quello che vede, a volte si piace, altre volte no. Ma ha sottolineato che vuole bene alla persona che ha di fronte e pensa che sia importante circondarsi delle persone che ci vogliono bene per quello che siamo.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!
Calogero Latino: Non c’è niente di speciale nella scrittura. Devi solo sederti davanti alla macchina da scrivere e metterti a sanguinare. (Ernest Hemingway)