Nadia Toffa, quattro mesi dalla sua morte arriva l’annuncio di mamma Margherita: ‘Sarò lì…’

Intervista a Margherita, mamma di Nadia

L’inaugurazione del reparto d’ospedale di Taranto intitolato a Nadia Toffa

Mancano solo pochissimi giorni ad un evento molto importante che coinvolge la compianta giornalista bresciana. Infatti il prossimo 20 dicembre il reparto di Oncoematologia pediatrica dell’ospedale di Taranto ‘Santissima Annunziata’ prenderà il nome di Nadia Toffa, la 40enne che lo scorso 13 agosto è venuta a mancare a causa di un tumore cerebrale che, purtroppo, non le ha lasciato scampo.

La conduttrice ed inviata de Le Iene Show tempo fa, nonostante la malattia, era stata testimonial della campagna di vendita solidale delle magliette con la scritta ‘Ie jesche pacce pe tè’. Un’iniziativa realizzata dagli amici del Mini Bar del rione Tamburi. Grazie alla vendita di queste t-shirt, erano riusciti a raccogliere una discreta somma, ovvero 500 mila euro grazie al quale venne assunta una pediatra.

A Taranto la madre di Nadia Toffa e la sua famiglia

Alla cerimonia di intitolazione del reparto di Oncoematologia pediatrica dell’ospedale di Taranto, prevista per il 20 dicembre 2019, saranno presenti il Governatore della Regione Puglia Michele Emiliano. Ma anche il direttore generale dell’Asl Stefano Rossi e la famiglia Toffa, tra cui la madre Margherita Rebuffoni.

Per far intitolare il seguente reparto alla giornalista bresciana qualche mese fa fu fatta una petizione online che raggiunse oltre 90 mila sottoscrizioni in pochissime tempo. Ricordiamo che lo scorso gennaio alla compianta Nadia Toffa fu conferita la cittadinanza onoraria di Taranto. Un’iniziativa dovuta per via delle sue battaglie in difesa della salute degli abitanti di quelle zone e in particolare per i bambini.

Ilary Blasi: ecco perché non era ai funerali e al tributo delle Iene alla Toffa

In una recentissima intervista rilasciata al magazine femminile F, la conduttrice romana Ilary Blasi ha chiarito una volta e per tutte le ragioni dietro l’assenza tra le cento Iene presenti in studio. In quell’occasione ci fu una commemorazione per Nadia Toffa.

“Non c’ero, ma c’è un motivo. Non ero in Italia. Ero a Londra, un viaggio che avevo prenotato per il lavoro di Francesco. Mi hanno chiamato quando ero già partita”,

ha rivelato la moglie del Pupone Francesco Totti.