Robbie Williams, stoccata alla Sardegna: web in fiamme

Robbie Williams critica la Sardegna: la rabbia del web
Robbie Williams

Robbie Williams, frecciata alla Sardegna: il web dissente

Robbie Williams critica la Sardegna. In Italia, come ben sappiamo, esistono mete strepitose, veri e propri angoli paradisiaci dove ogni anno migliaia e migliaia di turisti accorrono.

E l’isola incarna forse meglio di qualunque altra location il lusso: pernottare pure solo brevi soggiorni costa cifre stratosferiche. Del resto sul turismo si fonda l’economia locale. Ciononostante certi divi, evidentemente alle prese con la nota sindrome del “braccino corto”, preferiscono recarsi altrove.

Prezzi troppo cari

Vale nel caso di Robbie Williams, presente negli scorsi giorni in Italia. La pop star internazionale ha accumulato un patrimonio faraonico nei decenni, ma gestisce con grande attenzione i risparmi. L’ex frontman della band Take That crede che la splendida Sardegna sia troppo cara e questo potrebbe rivelarsi un’arma a doppio taglio. In un’intervista rilasciata a Tim Radio esprime stupore a vedere nei nostri confini un posto marittimo dove gli italiani vanno poco.

È cara anche per me”, aggiunge Robbie Williams. Si trovava in Italia perché chiamato in qualità di ospite alla finalissima del talent show X Factor e intento a presentare il suo nuovo album basato sul Natale. Incurante del clima natalizio dove si è tutto più buoni, il cantante, entrato nel mito della discografia mondiale attraverso hit memorabili come Angels, Feel e Let Me Entertain You, usa il pugno di ferro.

Robbie Williams: il concerto costosissimo alla Cala di Volpe

Nei confronti degli italiani e della popolazione sarda in particolare spende parole decisamente poco gentili. I prezzi oltre la media in alcune località turistiche sarebbero secondo lui fuori mercato. Al commento si è ribellata parte del web, la quale su Twitter hanno ripreso le dichiarazioni proferite da Robbie facendo notare un ‘fatto singolare’: proprio lui si esibì in un concerto nell’esclusiva Cala di Volpe. Lo show prevedeva pochissimi posti, pagati cifre rasentanti la follia.

Un utente chiede retoricamente a Robbie Williams se il live in Costa Smeralda, pagato a suon di milioni, fosse un lavoretto stagionale per pagarsi la vacanza. E altri la vedono allo stesso modo: sarebbe stato meglio tenersi il commento per sé.

L’evento succitato era riservato ad appena 800 spettatori, ed i biglietti arrivarono a costare 2.500 euro. L’atmosfera da ‘pochi intimi’ valse un occhio della testa e qualcuno crede sia meglio rammentarlo. Memoria breve o voluta dimenticanza? Chissà. Nel 2017 Williams è stato nuovamente paparazzato sull’isola italiana.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!