Michelle Hunziker choc: “Anch’io vittima di violenza dal compagno”

Michelle Hunziker racconta di aver subito violenza da un ex compagno
Michelle Hunziker

Michelle Hunziker ha subito violenze da un uomo in passato: la testimonianza della conduttrice

In tivù è sempre sorridente, fresca, energica e solare. Occhio, però perché anche Michelle Hunziker ha avuto esperienze assai poco piacevoli nella vita. La conduttrice svizzera confessa, fra le colonne di Oggi, di aver subito violenze da parte di un uomo. Pur senza far nomi, la presentatrice spiega di aver costituito un’associazione di tutela alle donne perché lei stessa è stata una vittima in passato.

Sì, mi è capitato…”, confida Michelle Hunziker. Il percorso di Doppia Difesa l’ha compiuto perché ha vissuto sulla propria pelle determinate esperienze. E l’ha fatto pure per il lieto fine: la vita le ha concesso diverse possibilità, e in qualche modo doveva dire grazie, ricambiare. Chiunque – aggiunge – cerca di fare del bene là dove nutre esperienze personali e lei ha conosciuto molto da vicino tutto quanto è discriminazione femminile, e violenza.

Empatia con le vittime

Tolto lo stalking, Michelle Hunziker non è mai entrata nel merito di quello che ha subito. Proprio per via della dolorosa esperienza affrontata in passato riesce a provare empatia nei confronti delle vittime. Al settimanale può assicurare di conoscere perfettamente ogni dettaglio, ogni singolo dettaglio, e le donne lo percepiscono nitidamente.

Nel momento in cui si fa qualcosa, ottiene credibilità perché le persone ti osservano, si capacitano che effettivamente sai immedesimarti in loro, e sai quali danni alla psiche riporta una donna maltrattata. Pur senza entrare nel dettaglio su chi sia l’uomo colpevole di tali azioni, la Hunziker chiarisce: non coinvolgono né il cantautore Eros Ramazzotti né l’attuale compagno Tomaso Trussardi, rispettivamente padri della sua primogenita Aurora e delle altre due figlie Sole e Celeste. Solleva da ogni responsabilità i mariti: non c’entrano niente.

La violenza risale a parecchio tempo prima. A quanto pare, dunque, andrebbero ricondotta al periodo dove Michelle era ancora giovanissima e probabilmente non un personaggio pubblico.

Michelle Hunziker: la fine di un incubo

Un trauma superato fuggendo dalla persona rea di arrecarle dolore. Ha solamente compreso – conclude – che qualora fosse andata avanti a subire tale violenza, ne sarebbe stata corresponsabile.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!